Ricarica SIM PosteMobile: Modi per ricarciare con Poste Mobile

Poste Mobile, operatore di telefonia cellulare, gestito e fondato dal famoso gruppo di Poste Italiane, è stato lanciato nel Settembre del 2007 divenendo nel corso del tempo Full MVNO, dove ha messo a disposizione per tutti i suoi clienti diversi servizi, che sono stati un punto di forza per la diffusione e la crescita di questo operatore virtuale, ormai sempre più usufruito da molti cittadini che risiedono nella penisola italiana.

Una delle tante peculiarità di PosteMobile sono i numerosi modi con cui, il possessore di una SIM, può ricaricare la propria scheda.

Per la ricarica della propria SIM PosteMobile tutti gli intestatari possono utilizzare diversi metodi, come ad esempio, l’uso dell’apposita applicazione PosteMobile scaricabile su tutti i cellulari smartphone, il poter effettuare ricariche per via internet oppure presso qualsiasi ufficio postale, rivolgersi alle banche Banconmat o agli sportelli Postmat, tramite il porta lettere, nonché poter eseguire la ricarica della propria SIM PosteMobile presso tutte le ricevitorie e rivenditori della propria città e/o usufruire del servizio “Ricarica Ricorrente” tramite BancoPosta o qualsiasi altra carta di credito.

Ricarica SIM PosteMobile sul proprio cellulare smartphone

Chiunque disponga di un cellulare smartphone può effettuare una ricarica gratuita scaricando l’applicazione PosteMobile dal Play Store e dopo averla installata, dovrà semplicemente andare sulla home del proprio cellulare e pigiare sull’icona dell’app, dove sarà possibile trovare la voce “Ricarica SIM” con cui successivamente, dopo aver selezionato la SIM, occorrerà digitare l’importo di ricarica, utilizzare lo strumento di pagamento ed infine confermare la richiesta di ricarica tramite il codice APP PIN di cinque cifre.

Ricarica SIM PosteMobile online

Qualsiasi intestatario di una scheda SIM PosteMobile, può eseguire comodamente una ricarica per via internet. La cosa da fare, prima di effettuare una ricarica online, è registrarsi sull’apposito sito di PosteMobile dove è necessario inserire i propri dati anagrafici, per completare la registrazione.

Successivamente si dovrà accedere al sito, inserendo i propri dati di accesso, e una volta entrati bisognerà cliccare sulla voce “Ricarica Online” (ubicata in alto a destra), con la quale il cliente potrà scegliere sia quanto sarà il proprio importo di ricarica e sia con quale carta di credito (Postapay, Matercard, Visa..) egli intenderà effettuare il pagamento.

La procedura si concluderà dopo l’arrivo di un SMS che indicherà il buon esito dell’operazione.

Ricarica SIM PosteMobile presso ricevitorie e rivenditori

Un’altra modalità, con cui i possessori di una scheda SIM PosteMobile possono eseguire una ricarica, è quella di recarsi presso una qualsiasi tabaccheria oppure in una delle molteplici ricevitorie di Lottomatica presenti nelle città, dove l’intestatario della SIM PosteMobile può richiedere la ricarica della propria scheda, comunicando sia il proprio recapito telefonico e sia l’importo di ricarica necessario.

Una volta conclusa l’operazione, al proprietario della SIM verrà consegnato uno scontrino, il quale sarebbe utile conservarlo nel caso in cui sorgessero dei problemi, come ad esempio un errore da parte del tabaccaio durante l’immissione del numero oppure problematiche relative alla ricezione di ricarica, in modo tale che l’intestatario della SIM possa provare, tramite lo scontrino, che l’azione di ricarica è stata eseguita veramente, per poi rivolgersi al servizio di assistenza di PosteMobile, il quale una volta chiamato darà a tutti suoi clienti le necessarie istruzioni per risolvere qualsiasi problema.

Per rivolgersi al servizio di assistenza, bisogna comporre nel registro delle chiamate del proprio smartphone il numero 160.

Ricarica SIM PosteMobile presso Bancomat o Postmat

Uno dei metodi più semplici, nonché tra i più conosciuti per effettuare una ricarica, è recarsi presso le banche Bancomat oppure presso gli sportelli Postmat, nei quali basterà inserire la propria carta nella fessura dello sportello e selezionare l’apposito servizio di ricarica scegliendo PosteMobile come gestore, nonché l’importo di ricarica che volete eseguire per poi confermare cliccando sull’apposito pulsante.

Una volta conclusa l’operazione la macchinetta dello sportello farà uscire sia la carta inserita dall’utente e sia uno scontrino ed infine, il  possessore della SIM, riceverà un messaggio sul proprio smartphone che darà conferma sull’esito positivo della ricarica.

Ricarica SIM PosteMobile presso gli uffici postali

Recandosi negli uffici postali della zona, il possessore della scheda SIM PosteMobile può chiedere all’impiegato dello sportello di effettuare una ricarica.

Il procedimento è analogo a quello delle ricevitorie e rivenditori in quanto l’intestatario della SIM dovrà rilasciare il proprio numero telefonico, scegliere l’importo di ricarica, effettuare il pagamento con qualsiasi carta (Postapay, Visa, ecc..) e aspettare con pazienza la fine dell’operazione da parte dell’addetto dell’ufficio postale.

Una volta concluso il tutto, i clienti riceveranno un SMS che confermerà l’esito positivo della ricarica e gli verrà rilasciato uno scontrino.

Ricarica Riccorente SIM PosteMobile

Trattasi di un servizio che permette a qualsiasi intestatario di una SIM PosteMobile di decidere la soglia minima della scheda, la quale una volta concretizzata, verrà ricaricata automaticamente. Esistono diverse tipologie di Ricarica Ricorrente, ovvero:

  • La Ricarica Ricorrente “A Soglia”, dove è possile scegliere una soglia minima che va dai 5 euro fino ad un massimo di 50 euro, la quale una volta raggiunta si caricherà in maniera automatica, inoltre è possibile selezionare un importo minimo che va dai 10 euro sino ad un massimo di 250 euro.
  • La Ricarica Ricorrente “A Tempo”, dove durante la fase di attivazione del servizio sarà possibile, per l’intestatario della SIM, scegliere la propria sequenza di ricarica (tempo), nonché selezionare il giorno del mese o della settimana in cui vuole ricevere la ricarica. L’importo di ricarica può essere selezionato partendo da una soglia minima di 5 euro fino ad una soglia massima di 250 euro.

Ricarica SIM tramite il portalettere

Mediante questa procedura, l’intestatario della SIM PosteMobile, potrà ricaricare la scheda effettuando il pagamento, direttamente a domicilio, tramite un porta lettere che è costituito da palmare e POS utilizzando carta come Postapay, Postmat e altre carte di debito inerenti al circuito maestro.

Il servizio potrà essere attivato, prenotando un appuntamento chiamando il numero gratuito 803.160 oppure richiederlo gratis direttamente al Portalettere.

Ricarica SIM PosteMobile con Home Banking

Se l’intestatario della SIM PosteMobile possiede un proprio conto corrente bancario, tramite il quale possa accedere a tutti i servizi che vengono forniti da Home Baking, avrà la possibilità di ricaricare la propria scheda SIM PosteMobile mediante il collegamento sul sito Internet della propria banca.

Successivamente l’intestatario della scheda SIM Poste Mobile dovrà entrare nella sezione che permette di ricaricare la carta inserendo i relativi dati, nonché scegliere l’importo di ricarica.

SIM PosteMobile: anticipazioni 2019

Già presente il 5 Aprile del 2018 e confermata nuovamente per l’anno del 2019, l’offerta di PosteMobile, ovvero, un servizio chiamato Creami Extra Wow, offre minuti illimitati verso tutti, SMS illimitati verso tutti i clienti e 10 Giga in 4G con dieci euro al mese ed avrà un costo di quindici euro con cinque euro di traffico incluso.