Apertura di un conto Forex: Come fare e come caricare il denaro

Aprire un conto per fare trading attraverso istituti e banche può essere complesso. Oltre ad aprire una posizione bisogna presentare anche diversi documenti. Ci si deve recare in banca o presso l’istituto e poi rimanere in contatto con il broker almeno telefonicamente, per dare direttive e controllare l’andamento.
Ma come si può fare un’apertura di un conto Forex in modo più semplice e veloce?
Vediamolo in questa breve guida.

Conto di Trading per Forex

Il modo in cui garantirci l’apertura di un conto Forex velocemente è di farlo online. Difatti prende il nome di Trading Online.
Ci sono due tipi di conto Forex:

  • conto Forex Demo nel quale non si utilizzano soldi veri, ma solamente fittizi. Viene utilizzato per imparare come fare. Alcuni broker lo offrono gratuitamente per far impratichire i neofiti.
  • conto Forex reale dove investi denaro vero e puoi guadagnare oppure perdere i tuoi soldi.

Broker Online per fare forex

Ci sono moltissimi broker online con i quali è possibile fare Forex, ma è importante scegliere e per farlo bisogna avere un minimo di conoscenze e competenze. Chi si approccia per la prima volta può leggere le informazioni che trova in rete, oppure aprire come prima cosa un conto demo nel quale impratichirsi. Una volta apprese regole, metodi e tutto ciò che serve si può passare ad un conto reale.

Aprire un conto demo

Essendo un conto fittizio, dove i soldi sono finti, è più semplice da aprire. Non vengono chiesti documenti, ma una semplice registrazione. Una volta all’interno della piattaforma si possono utilizzare i soldi virtuali per imparare e scaricare gli ebook creati appositamente per i nuovi trader.

Per registrarsi ad un conto demo inserite una mail valida sulla quale ricevere la notifica e che dovrete confermare per poter attivare il conto, e una password.

Con alcuni broker questo è sufficiente per avere un conto demo con il quale fare pratica. Altri invece chiedono subito le generalità e a volte anche un numero di telefono.

Aprire un conto reale

Non è difficile, ma ci sono alcuni passaggi in più e questo perché, investendo denaro vero, il broker deve essere certo di chi stia operando in piattaforma. Per eseguire tutta l’operazione però ci vogliono veramente pochi minuti se avete tutto a portata di mano.

Prima di tutto scegliete un broker online. Una volta che l’avrete stabilito potrete iscrivervi e utilizzare la piattaforma messa a disposizione.

Sulla pagina del broker inserite una mail valida, come descritto nel punto precedente e una password. Una volta confermata la mail potrete entrare nella piattaforma. Vi chiederanno poi nome e cognome, spesso un numero di telefono e l’indirizzo.

Con un conto reale la prima cosa da fare è di confermare la propria identità e per farlo devono essere spediti i propri documenti.

Un conto reale non può essere aperto con un’identità fittizia e un nome inventato perchè poi dovrete inviare la carta di identità.

Come si fa? Andando sul proprio conto si trova un bottone che dice “verifica conto”. La dicitura può essere differente tra un broker e l’altro, ma il senso è simile.

Una volta che cliccate su verifica conto dovrete inserire le immagini, davanti e dietro, del vostro documento di identità. Di solito il sistema dice quali sono i formati supportati (jpeg, TIFF, PNG).

Procurateveli prima della registrazione. Per farlo è sufficiente scannerizzarli a computer, oppure, cosa ancor più semplice, fotografare la carta di identità davanti e dietro, con lo smartphone e poi fare l’upload. Di solito è specificato dove inserire la foto della parte frontale e quella della parte posteriore.

Una volta fatto l’upload del documento e inviato ci vorranno di solito solo pochi minuti affinché il conto venga attivato e sia operativo

Può capitare che ci siano broker che oltre al documento di identità richiedono anche una bolletta di una qualche utenza che provi il vostro domicilio

Attendete i pochi minuti che ci vogliono per l’attivazione poi andate su gestione fondi ed effettuate un deposito di quanto volete. Il vostro conto adesso sarà attivo e potrete negoziare il Forex e non solo quello, anche tante altre materie prime a livello internazionale.

All’apertura del conto

Molti broker, per attirare nuovi trader offrono all’apertura del conto e in genere al primo deposito una somma di denaro, che a volte raggiunger il 100% del deposito.

Può essere davvero un’opportunità interessante, ma non sottovalutate le clausole che non conoscete! Per questo è meglio, quando ci si iscrivete ad una piattaforma leggere le informazioni e capire quali siano le regole. Per esempio quel 100% potrete prelevarlo subito? Oppure dopo “x” trading fatti? Non sottovalutate questo punto perché potrebbe impedirvi anche di ritirare i vostri soldi.

Cosa serve per aprire un conto Forex

Abbiamo detto che serve prima di tutto una mail alla quale ricevere conferme e comunicazioni.

In secondo luogo, dopo che avrete scelto la password per il contro dovrete avere a portata di mano un documento di identità in corso di validità ed eventualmente una bolletta di utenze.

Per inserire il documento una volta si utilizzava uno scanner, ora come dicevo è sufficiente utilizzare uno smartphone. Una volta fatte le fotografie al documento collegate il cellulare al computer o al laptop con un cavetto USB e scaricate le foto per poi fare l’upload sulla piattaforma.

Sembra banale dirlo, ma dovrete utilizzare un computer, anche se negli ultimi anni alcuni broker hanno sviluppato delle apps che consento di fare trading Forex anche da smartphone.

Se proprio quest’ultimo è il sistema che volete utilizzare allora dovrete scegliere un broker che vi mette a disposizione un’app. In questo caso una volta fatte le fotografie al documento di identità potrete fare l’upload direttamente da telefono.

Come caricare il denaro

Il sistema più veloce, che consente di utilizzare fin da subito la piattaforma, è quello di utilizzare PayPal come forma di pagamento o, in alternativa, la carta di credito. Viene accettata anche la Poste Pay. Non è esclusa la possibilità di fare un bonifico, ma in questo caso non potrete utilizzare il conto appena creato fino a che loro non avranno ricevuto il bonifico e lo avranno accreditato sul conto.

Questo perché con PayPal il pagamento è immediato e con la carta di credito, lo dice il nome, si paga ricevendo il credito dalla banca. Il bonifico invece ha valore solo se va a buon fine.

A seconda della banca ci vogliono uno o due giorni lavorativi affinché la somma venga accreditata. Una volta fatto il conto sarà disponibile all’utilizzo e potrete fare trading.

Un suggerimento per l’apertura del conto

Ci sono tantissimi broker online e la scelta è veramente ampia. L’importante però è che scegliate un broker autorizzato dalla CONSOB visto che dovrà gestire i vostri soldi. Trovate lista sul sito CONSOB. In rete trovate anche molte recensioni sui vari broker e le piattaforme, da leggere con attenzione prima di scegliere.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.