Codice Titolare Carta di Credito: Cos’è, dov’è e a cosa serve

Che cos’è il codice titolare carta di credito

Il codice titolare carta di credito è un dato che il cui inserimento alcune volte viene richiesto quando si effettua un acquisto online utilizzando questo strumento di pagamento.

Si tratta infatti di un codice specifico finalizzato ad aumentare il livello di sicurezza delle transazioni e che identifica in maniera precisa sia la carta di credito che il suo titolare.

Tuttavia a volte la richiesta di questo codice può mettere in difficoltà l’utente perché non sa di cosa si tratti oppure dove reperire il dato in questione. Proprio per questo motivo a volte si finisce per confondere il codice titolare carta di credito con il codice di sicurezza oppure con il numero della carta.

In realtà sono dati altrettanto importanti e utili per garantire la sicurezza della transazione, tuttavia il loro scopo è diverso. Il primo è il codice di tre cifre stampato sul retro della carta di credito e che deve essere digitato nell’apposito campo ogni volta che si dispone un acquisto via web; il secondo è il codice stesso dello strumento di pagamento.

Il numero della carta e il codice di sicurezza vengono sempre richiesti durante la transazione online, mentre solo alcuni siti di e-commerce necessitano anche quello titolare carta di credito.

Dove trovare il codice titolare carta di credito

In genere il codice titolare carta di credito viene fornito dalla banca che ha emesso la carta di credito su documento cartaceo in busta sigillata, proprio come il PIN. Infatti è scritto nella lettera che accompagna la consegna di questo strumento di pagamento.

Di conseguenza può essere ritirato presso la filiale oppure viene spedito al domicilio dell’intestatario, sempre insieme alla carta di credito. In alcuni casi il titolare dello strumento di pagamento può generare il codice in maniera autonoma online. Si tratta di una soluzione che consente di innalzare gli standard di sicurezza e la protezione delle comunicazioni tra l’istituto di credito e il cliente.

Questa modalità viene messa a disposizione dalle banche che permettono l’attivazione della carta di credito online. Di conseguenza il codice titolare è una creazione a proprio piacere e il fatto che questo dato sia editato personalmente dall’intestatario lo rende più facilmente memorizzabile.

In questo caso, una volta che la carta di credito viene inviata al domicilio dell’utente, il titolare dello strumento di pagamento deve andare sul sito web ufficiale della banca, accedere all’Area Riservata con le proprie credenziali ed eseguire la procedura per l’attivazione della carta.

Durante questa fase viene richiesto di editare il codice titolare, seguendo le istruzioni che compaiono sulla schermata e rispettando in ogni caso i requisiti di sicurezza previsti dal sistema.

A che cosa serve il codice titolare carta di credito

La carta di credito risulta essere una delle modalità di pagamento più diffuse e apprezzate quando si effettua un acquisto sui vari e-shop oppure su una piattaforma di e-commerce.

Ciò vale sia per le transazioni riguardanti prodotti di diversa natura che per quelle con oggetto i servizi. Nella maggior parte dei casi vengono richiesti all’utente solo il numero di carta di credito e il codice di sicurezza, tuttavia alcuni siti adottando standard di sicurezza più elevati.

Infatti le truffe in rete sono piuttosto frequenti e rappresentano un notevole problema per gli utenti, così come il furto dei dati personali e di quelli riguardanti i mezzi di pagamento utilizzati per le transazioni economiche online. Proprio per questo motivo può richiedere di inserire anche il codice titolare carta di credito.

Si tratta di un accorgimento in grado di rafforzare il livello di protezione dei dati. In questo modo diventa possibile salvaguardarli in maniera ottimale e completa e non esporre lo strumento di pagamento usato a eventuali rischi, ad esempio furti e truffe.

Infatti la sicurezza delle transazioni online è un argomento che suscita una sempre maggiore attenzione e i cui risvolti sono particolarmente significativi dal momento che gli acquisti su internet stanno aumentando in maniera esponenziale.

Cosa tenere a mente

Quando si parla del codice titolare carta di credito bisogna tenere a mente che si tratta di un codice personale che deve rimanere in possesso esclusivamente dell’intestatario di questo mezzo di pagamento.

Un altro aspetto da considerare è il fatto che questo dato non viene richiesto dall’istituto bancario per autorizzare transazioni di vario genere oppure per accedere alla propria Area Riservata.

In secondo luogo occorre sottolineare che, se si inserisce un codice titolare carta di credito errato per tre volte consecutive quando si vuole effettuare un acquisto online, il sistema di sicurezza blocca in maniera automatica lo strumento di pagamento. Si tratta di un accorgimento studiato per garantire maggiori livelli di protezione contro gli eventuali furti della carta.

Per rendere nuovamente operativa la carta di credito bisogna rivolgersi al servizio Assistenza Clienti dell’istituto di credito che l’ha emesso. Per bypassare il problema l’utente deve quindi recarsi presso lo sportello di una filiale bancaria e fornire all’operatore i propri dati per ottenere il rilascio di un nuovo codice.

Questa procedura deve essere eseguita anche nel caso in cui si sia editato personalmente il codice titolare quando durante la procedura di attivazione della carta di credito online. Proprio per evitare che possano verificarsi questi problemi risulta essere fondamentale la conservazione della documentazione originale.

Si consiglia di riporla in un luogo sicuro, magari evidenziandone i dati rilevanti per trovare in maniera facile e veloce tutte le informazioni di cui si ha bisogno. Inoltre è preferibile fare anche una copia della lettera inviata dalla banca in modo da essere tutelati persino in caso di smarrimento dell’originale.

l fatto che la carta di credito viene bloccata dopo tre tentativi consecutivi errati di inserire il codice titolare è il motivo per cui non bisogna confondere questo dato con gli altri codici di sicurezza. In realtà il codice titolare si trova esclusivamente sul documento cartaceo inviato dalla banca, mentre gli altri sono stampati sulla carta.

Codice Titolare Carta di Credito: aggiornamenti 2019

Secondo alcune indiscrezioni nel 2019 aumenterà il numero di siti e piattaforme e-commerce e di e-shop che richiederanno l’inserimento del codice titolare clienti per autorizzare l’acquisto di prodotti e servizi.

Infatti le transazioni che avvengono via web e che interessano le carte di credito sono in continuo aumento perché garantiscono una maggiore velocità e per il fatto che i siti di e-commerce tendono a dare ai clienti una più ampia varietà di scelta per quanto riguarda gli articoli e i servizi disponibili.

Al tempo stesso il problema dei furti dei dati personali e degli strumenti di pagamento, così come le truffe online, necessita di risposte sempre più aggiornate e in grado di contrastare questo fenomeno.

La decisione di alcuni siti internet di aumentare i livelli di sicurezza delle transazioni via web risulta essere in linea con il più elevato grado di attenzione posto dalle autorità nazionali e quelle dell’Unione Europea in materia di protezione e trattamento dei dati personali. L’obiettivo risulta essere quello di garantire una maggiore sicurezza, sia degli utenti che dello stesso e-shop.