Conto Deposito Intesa Sanpaolo: Quali sono, tassi di Interesse, rendimenti, caratteristiche e come aprirlo

Nato nel 2007 dalla fusione di Banca Intesa e di Banca Sanpaolo cui si aggiunsero successivamente il Banco di Napoli ed altri istituto di credito minori, il gruppo Intesa Sanpaolo è oggi uno dei principali gruppi bancari italiani e fra i primi nell’ambito dell’Eurozona grazie ad una capitalizzazione di mercato di circa 46 miliardi di euro.

Con i suoi 4.500 sportelli bancari su tutto il territorio nazionale, Intesa Sanpaolo ha raggiunto un’importante copertura del mercato con 12 milioni di clienti in Italia, presenza che si afferma anche all’estero con 1.100 sportelli e 7,5 milioni di clienti nel mondo con copertura di tutti i continenti con filiali o uffici di rappresentanza che gestiscono le varie aree di intervento del Gruppo.

I conti deposito di Intesa Sanpaolo

Le offerte di Intesa Sanpaolo risultano particolarmente innovative e rivolte con particolare attenzione (ma non solo) ai giovani e alle loro esigenze di “futuro”. La grande poliedricità della Banca, tuttavia, la porta a coprire anche altri settori con prodotti specifici verso i pensionati.

XME Salvadanaio

XME Salvadanaio è uno dei primi prodotti che l’utente che si affaccia per la prima volta al sito di Intesa Sanpaolo trova in evidenza, anche per la sua semplicità e per la capacità di incuriosire per i meccanismi di gestione nonostante non abbia un rendimento per le somme depositate.

Si tratta, infatti, di un vero e proprio salvadanaio elettronico che consente al cliente, già titolare di un conto corrente tradizionale con la Banca, di mettere da parte gli importi che desidera secondo varie modalità.

Nella vita quotidiana accade spesso di avere progetti da finanziare e questo conto sarà il migliore aiuto per finanziarne sia uno che più di uno. Dopo aver aperto XME Salvadanaio, online o presso la filiale di Banca Intesa Sanpaolo più vicina ed averlo abbinato al proprio conto, si potranno aprire i progetti cui dedicare i depositi. Ad esempio un regalo, una vacanza, un acquisto particolare.

Come anticipato, i progetti possono essere anche più di uno ed lo stesso cliente che ne definirà le priorità assegnando ad ognuno di essi una percentuale di risparmio.

Una volta impostati i progetti e stabilita la partizione, il cliente potrà decidere di effettuare una sorta di versamento (un po’ come mettere i soldi nel tradizionale porcellino) periodico con una somma pre-impostata.

La somma versata sarà ripartita fra le varie progettualità secondo le impostazioni assegnate e un alert comunicherà l’avvenuto raggiungimento della somma impostata quale target del progetto stesso.

Ma la vera alimentazione interessante è quella abbinata ai resti negli acquisti effettuati con gli strumenti di pagamento elettronici associati al conto principale: un po’ come quando, dopo aver pagato in contanti, si mettono le monetine di resto nel salvadanaio, allo stesso modo il resto da un acquisto con le carte sarà depositato su XME Salvadanaio con arrotondamenti che possono essere definiti direttamente dal cliente, ad esempio all’euro, ai 5 euro o ai 10 euro.

Spendendo 74 euro, ad esempio, dopo aver impostato l’arrotondamento ai 10 euro, la banca trasferirà 6 euro sul conto deposito, ripartendoli secondo i progetti in corso.

In questo modo il raggiungimento degli obiettivi risulta semplificato perché, di fatto, il cliente non si rende nemmeno conto degli automatismi venendo invogliato al risparmio con meccanismi automatici e, soprattutto, ha il vantaggio di avere le somme depositate sempre disponibili per un immediato trasferimento sul conto principale ed un eventuale utilizzo diverso da quello ipotizzato/pianificato.

Il servizio ha un costo assai limitato, pari a 50 centesimi al mese anche se, chi apre questa forma di salvadanaio entro il 31 dicembre del 2018 ha diritto alla gratuità del servizio per tutto il primo semestre del 2019.

Libretto flash

Libretto flash è uno dei conti deposito specificatamente rivolto ai minori e alle esigenze tipiche di chi vuole gestire la propria paghetta e i regali in denaro che arrivano spesso da nonni e parenti in genere dotandosi di uno strumento che fa sentire già grandi i ragazzini.

Si tratta di un conto deposito rivolto ai minori che, una volta raggiunti i 12 anni, posso anche operare sul conto quasi come su un conto tradizionale. Il conto è intestato in via esclusiva al minore, previa autorizzazione di chi esercita la patria potestà, e prevede un meccanismo di gestione molto simile per alimentazione al conto salvadanaio.

Il cliente maggiorenne della Banca, attiva, anche in questo caso sia online che presso una filiale, il conto flash per il minore e dispone il versamento periodico di una certa somma, di fatto pagando la tradizionale paghetta in forma elettronica.

Il minore, raggiunti i 12 anni, può disporre della somma depositata nei limiti dell’autorizzazione ricevuta dall’esercente della patria potestà; potrà quindi effettuare prelievi di una somma di denaro tramite la carta flash abbinata al conto, prelevare presso uno degli sportelli della banca o depositare somme ricevute in dono nonché verificare in tempo reale, dal sito o dalla applicazione dedicata, gli eventuali bonifici straordinari ricevuti al di fuori dall’alimentazione ordinaria.

Il conto non ha alcun costo ed ha un rendimento annuo dell1% lordo sulle somme depositate, con un massimo possibile di 4.999,00 euro in deposito.

Libretto pensione per te

Il libretto pensione, che può essere anche cointestato ad un’altra persona, per te è un conto deposito atipico rispetto a quelli tradizionali così come è atipico rispetto a quelli segnalati in precedenza. Si tratta, in sintesi, di un deposito per i pensionati che non vogliono aprire un conto tradizionale ma, allo stesso tempo, non vogliono tenere i soldi della propria pensione a casa con i rischi che tenerli in casa comporta.

Il libretto si apre presso una delle filiali della Banca ed ha come principale caratteristica l’assoluta gratuità. Sul conto deposito è possibile accreditare sia la pensione che ogni altro introito periodico o non periodico (ad esempio un bonifico estemporaneo da terzi) il tutto sempre in forma assolutamente gratuita.

Al conto, il cliente può associare la carta libretto pensione che consente al titolare di effettuare prelievi e depositi esclusivamente presso le filiali della Banca. La carta non è uno strumento di pagamento e non può essere utilizzata presso esercizi commerciali né presso sportelli ATM di altre banche.

Anche la carta è del tutto gratuita e consente, presso gli sportelli ATM della Banca stessa, di visualizzare il saldo e i movimenti del proprio conto deposito, elementi di informazione che si possono tenere sotto controllo anche attivando i servizi a distanza sul conto e quindi utilizzando il sito e l’area clienti dedicata sul portale della Banca.

Il conto deposito ha una remunerazione simbolica dello 0,01% annui, una cifra del tutto modesta ma che lo rende, comunque un conto remunerato, nonostante il fine sia quello di agevolare il pensionato che non ama o non vuole avere un conto “normale”.
Purtroppo, anche il conto deposito pensione, come un conto tradizionale, ha il vincolo di pagamento dell’imposta di bollo annuale di 34,20 euro.

Conto deposito Intesa-Sanpaolo – Anticipazioni 2019

Il 2019 potrà riservare importanti novità ai clienti della Banca che sta sviluppando importanti progetti di sviluppo e di aggregazione con altre Banche di livello mondiale.

I vantaggi per i correntisti, tuttavia, potranno vedersi, in caso di rialzo dei tassi di interesse, possibili nel 2019, che potranno determinare un maggiore rendimento dei conti deposito o, con l’aggregazione bancaria in progetto, con l’allargamento delle offerte nel settore dedicato dei conti deposito, un settore per chi vuole investire, ma senza rischi, visto che le somme depositate sui conti deposito godono della garanzia dei fondi dedicati dello Stato fino ad un importo di 100.000,00 euro.

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.