Azioni ENI: Exane e gli analisti le promuovono

Le Azioni ENI stanno registrando dei buoni risultati tanto da ottenere i giudizi positivi da parte delle maggiori società di analisi economica. La società italiana del Cane a sei Zampe ha registrato nel corso degli ultimi anni risultati positivi al punto che i maggiori analisti hanno alzato il loro giudizio sul titolo consigliandone l’acquisto. Tra gli analisti che promuovono il titolo della società italiana c’è Exane.

Questa società francese appartenente al gruppo Paribas ha rivisto negli ultimi tempi i suoi giudizi passando da un tiepido giudizio neutrale nel corso del mese di aprile sino ad una promozione piena ottenuta negli ultimi giorni. Vediamo come è andato il corso del titolo ENI negli ultimi mesi e cosa ha portato le maggiori società di analisi come Exane a darne un giudizio positivo per il futuro.

Il gruppo ENI ed il suo titolo

L’ENI è una società di carattere internazionale che è uno dei leader nella produzione di energia. La società del cane a sei zampe, definita così per il suo simbolo che raffigura proprio un cane con sei zampe, è attiva nei settori della produzione di petrolio, gas naturali, lubrificanti ed energia elettrica. L’azienda italiana nel corso degli ultimi anni ha mostrato una buona solidità che si è riflessa sull’andamento costante del suo titolo.

Nel corso del tempo come per tutte le aziende i valori del titolo hanno risentito dei vari periodi di crisi economica, ma il suo valore ed il giudizio dato dagli analisti è stato quasi sempre improntato alla sicurezza ed alla certezza del suo valore. Nel corso di quest’ultimo anno il giudizio sul suo operato è passato da una valutazione di tipo prudente sino ad arrivare negli ultimi tempo ad un giudizio largamente positivo.

L’andamento del titolo ENI ed i fattori che lo hanno influenzato

A fare in modo che i giudizi siano nettamente migliorati nell’ultimo periodo è stata certamente la pubblicazione dei dati trimestrali di aprile. Questi dati hanno confermato la solidità dell’azienda, che si è confermata tra le più solide non solo nel settore energetico. Nel corso di aprile infatti il valore del titolo ENI è tornato ai suoi valori massimi registrati nel 2015 ed il suo andamento ha risentito solo della quotazione del prezzo del petrolio.

Il valore ballerino dell’andamento del titolo è naturale in quanto legato all’andamento del prezzo del petrolio, ma l’analisi di fondo resta sempre positiva indicando il titolo come uno dei più affidabili. A livello macroeconomico gli accordi stipulati con dei partner internazionali non hanno fatto altro che incrementare la fiducia nell’azienda. In particolare gli accordi stipulati per lo sviluppo di nuovi mercati ha creato agli occhi degli investitori un giudizio ancora più positivo.

L’idea di una società forte ma sempre costantemente in crescita si è rafforzato nel corso degli ultimi tempi. Guardando all’ultimo periodo il valore del titolo ha registrato un valore costante con piccoli movimenti al ribasso e successivamente al rialzo. Tuttavia le analisi dei trend nel medio periodo hanno confermato la presenza di una spinta rialzista ancora in essere.

Se l’andamento nel medio lungo termine si conferma positivo nel brevissimo periodo potrebbe verificarsi una leggera diminuzione della forza positiva, dato che si può considerare secondo i maggiori analisti del tutto naturale. La stabilità generale del titolo lo rende sempre uno di quelli più appetibili sul mercato soprattutto per gli investitori che sono avversi al rischio.

Il titolo ENI resta sempre un titolo da consigliare per tutti coloro che pur accontentandosi di guadagni tutto sommato modesti, ottengono in cambio una dose di rischio basso. Attualmente dato il livello di interesse mostrato dal mercato si consiglia di guardare all’investimento del titolo ENI con un”ottica di medio periodo per poter consolidare i propri guadagni dall’investimento.

Il giudizio degli analisti e quello di Exane

Gli analisti vedono e considerano positivamente il titolo ENI. Il giudizio complessivo delle maggiori società di analisi risulta essere del tutto positivo ed anzi la positività nel corso degli ultimi tempi si è fatta ancora maggiore. Tra gli analisti che ne hanno dato i giudizi migliori spiccano quelli dati dalla Deutsche Bank e dalla società Exane.

Entrambi gli analisti della società hanno alzato il livello di prezzo accreditato al titolo della società portandolo addirittura a sfiorare una previsione vicina ai 20 dollari per azione. In tal senso il giudizio più positivo è dato proprio dalla Exane che accredita il valore del titolo ENI sino ad un valore di 19.5 euro Il giudizio complessivo degli analisti francesi è totalmente positivo, promuovendo di fatto il titolo e considerandolo tra quelli più appetibili per un remunerativo investimento.

Il giudizio Exane è passato nel corso degli ultimi mesi da essere neutrale a diventare totalmente positivo, in particolare il cambiamento si è avuto dopo la pubblicazione dei dati trimestrali molto positivi. Ora il giudizio è stato portato a quello che tecnicamente si chiama Outperfom (oltre le performance) che vuole indicare lo stato di un titolo che si appresta ad ottenere risultati migliori di quelli fatti dal mercato.

Certamente il cambiamento di giudizio non è dato solo dagli ottimi risultati di bilancio, ma anche dall’andamento del mercato del petrolio. Per una società che opera nel campo energetico il valore del prezzo del greggio rappresenta infatti una componente fondamentale per dare dei giudizi futuri circa il suo andamento. Il valore del barile è ancora costantemente in rialzo e quindi questo fa aumentare il giudizio positivo sul valore del titolo.

Detenere azioni ENI seguendo una strategia di medio periodo è un investimento considerato davvero conveniente, anche in vista della stagione invernale. L’aumento dei prezzi del greggio sicuramente continuerà a crescere ed il prezzo delle azioni non farà altro che crescere. Nel giudizio largamente positivo si sottolinea come l’azienda abbia ormai superato i problemi riscontrati nel corso degli ultimi anni, ritrovando quella solidità che l’ha sempre caratterizzata. Perturbazioni importanti tali da creare problemi non se ne vedono e ciò consente di rafforzare il giudizio positivo.

Il tipo di azioni ENI sulle quali investire

Uno strumento azionario sul quale investire è rappresentato dai Turbo certificati ENI in Azioni che consentirà di ottenere nel medio lungo termine dei vantaggi sfruttando i presumibili e continui rialzi del titolo azionario. Tali certificati consentono ai possessori di cavalcare le posizioni ribassiste del titolo e sfruttarne i rialzi dei prossimi periodi.

Dato che presumibilmente il titolo non scenderà al di sotto dei 15 euro per azione tali certificati sono la forma di investimento che potrebbe garantire i maggiori guadagni scommettendo su un rialzo del prezzo del titolo. In altre parole si scommette al rialzo partendo da una posizione ribassista.

A meno di episodi negativi attualmente imprevedibili secondo gli analisti di Exane e gli altri analisti le azioni ENI restano certamente caratterizzati da uno dei giudizi maggiormente positivi per gli investitori azionari.

Le anticipazioni e l’andamento per il 2019

Fare delle previsioni per il futuro è sempre difficile ma alcune considerazioni possono certamente essere fatte. Guardando la storia del titolo abbiamo già detto come uno dei punti di forza dell’azienda e del suo titolo è la stabilità, facendolo diventare un titolo con basso rischio e con guadagni modesti. Per tale ragione nel corso del prossimo anno le previsioni non dovrebbero discostarsi di molto da tale andamento storico.

Un fattore positivo certo per il prossimo anno riguarda l’acconto sui dividendi ENI il cui saldo positivo verrà staccato nel corso del prossimo anno. I dati generali dell’azienda sono solidi così come i flussi di cassa che registrano continui incrementi. Un altro aspetto positivo riguarda l’indebitamento che come in quest’anno dovrebbe essere in discesa.

Quindi se già gli analisti nel corso di quest’anno prevedevano un valore di soglia vicino ai 20 euro per azioni, nel prossimo anno questo valore potrebbe anche essere superato. In definitiva per il prossimo anno investire in azioni ENI rappresenta un buon investimento da fare con un’ottica di medio lungo termine. Il rischio di turbolenze esiste sempre ma la solidità raggiunta dall’azienda dovrebbe consentire di poter superare ogni tipo di problema, confermando il titolo ENI come un investimento poco rischioso e mediamente remunerativo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *