Postepay Evolution Costi: Emissione, ricarica e prelievo

Tra i sistemi di pagamento più utilizzati nelle transazioni commerciali che ognuno di noi effettua giornalmente, uno dei più utilizzati è senz’altro quello della carta di credito prepagata.

Ogni istituto bancario ne dispone di diversi tipi, ma forse quella che è più utilizzata, specialmente tra i giovani, è quella offerta dalle Poste Italiane, denominata Postepay Evolution.

Modalità di emissione

Per richiedere l’emissione della carta Postepay evolution è necessario recarsi alla posta con un documento d’identità valido e compilare il modulo che l’impiegato ci fornisce. Una volta ricevuta la carta, occorre attendere pochissimo tempo e questa sarà attiva per effettuare tutte le operazioni che è in grado di compiere.

Il costo di emissione è di 5,00 euro una tantum, ed un canone annuale di 10,00 euro. Inoltre verrà recapitato a domicilio il codice pin necessario per le operazioni di prelevamento o di pagamento per importi superiori a 25,00 euro.

Operazioni di ricarica

Postepay evolution viene spesso utilizzata, come già anticipato prima, per operazioni di pagamento diretto oppure via internet. Ricordo che è una carta prepagata, ciò significa che, per renderla effettivamente utilizzabile è necessario effettuare ricariche.

Questa tipologia di operazioni può avvenire sia direttamente in posta che tramite accesso da computer sul proprio profilo Banco Posta online.

Il limite dell’importo che si può ricaricare non può superare il plafond determinato in sede di emissione della carta, e comunque, non può essere superiore a 100.000,00 euro, calcolato su tutte le carte intestate al singolo titolare.

La commissione applicata su ogni singola operazione di ricarica è di 1 euro.

Pagamenti

Per ciò che riguarda i pagamenti, generalmente non sono previsti costi a carico, l’unica precisazione che va fatta riguarda l’utilizzo o meno del codice pin, obbligatorio solo per le operazioni superiori a 25 euro.

Nello specifico sono gratuiti i pagamenti:

  • da uffici postali abilitati;
  • su circuito Pos (Mastercard/Mastercard Paypass);
  • per le ricariche sui cellulari;
  • su Pos virtuali (negozi/attività commerciali)

L’unico caso di adozione di commissioni postali riguarda i pagamenti in valuta diversa dall’euro sui terminali Pos di esercenti aderenti ai circuiti Mastercard/Mastercard PayPass all’estero, ed è quantificata nella percentuale dell’uno per cento circa calcolato sull’importo dell’operazione.

In ultimo vediamo quali sono i limiti di pagamento imposti dalle condizioni contrattuali dalle Poste Italiane. Non è possibile oltrepassare l’importo di 3500,00 euro giornaliero o 10000,00 euro mensile per ciò che riguarda le operazione su Pos. Per quanto riguarda le altre tipologia di operazioni vige il plafond determinato in sede di emissione carta.

Prelievi

Tra le tante operazioni che possono effettuarsi con carta Postepay Evolution, vi è anche quella di prelievo di contanti da sportello Atm. In questo frangente è necessario conoscere il proprio codice Pin, che deve essere digitato nel momento che ci viene richiesto dallo sportello stesso.

Anche in questo caso Poste Italiane ha imposto ovvie limitazioni sugli importi da prelevare.

I titolari della carta possono ritirare non oltre 600,00 al giorno e non possono oltrepassare i 2500,00 euro mensili da Atm postali o bancari. Se si raggiunge il limite giornaliero o mensile, è necessario attendere il giorno successivo o la scadenza del mese in corso.

Per ciò che riguarda le commissioni adottate la normativa vigente prevede quanto segue:

  • prelievi gratuiti da Atm Postamat;
  • 1,00 euro da uffici postali abilitati;
  • 2,00 euro da Atm bancario abilitato in Italia ed all’estero;
  • 5,00 euro da Atm bancario abilitato paesi non euro, in aggiunta a ciò un 1,10 % calcolato sull’importo prelevato;

Bonifici e Postagiri

Postepay Evolution, tra le caratteristiche innovative che la riguardano, ha quella di poter essere utilizzata per effettuare bonifici o postagiri. Per quanto riguarda i bonifici SEPA (per intenderci quelli nazionali), la commissione applicata è di 1,00 euro se effettuati tramite il portale postepay.it, mentre è di 3,50 euro se effettuati tramite ufficio postale.
A partire dal 24 luglio 2018, inoltre, è stata introdotta la possibilità di disporre bonifici esteri e bonifici per detrazione fiscale, mentre non è possibile inviare bonifici per previdenza complementare e tesoreria.
Per ciò che riguarda i giroconto, invece la commissione è di 0,50 euro se eseguiti da ufficio postale, portale postepay.it e da app Postepay.

Trasferimento P2P (Postepay 2 Postepay)

Questa operazione innovativa consente a due titolari di carta postepay di scambiarsi modiche cifre (max 25,00 euro) da una carta all’altra. Per utilizzare questa opzione è sufficiente scaricare l’apposita app gratuitamente, da notare altresì che fino al 31 dicembre 2018 il servizio è assolutamente gratuito.

A margine delle operazioni appena citate, esiste tutta una gamma di servizi legati alla Carta Postepay Evolution estremamente interessanti. Mi riferisco in particolare all’opzione sistema sicurezza web, in base alla quale tutte le operazioni riguardanti Poste Italiane e tutti i siti esterni convenzionati col sistema 3d Secure, saranno autorizzate con una password dinamica, inviata via Sms sul numero di telefono rilasciato alle Poste. Così facendo viene limitato al massimo il pericolo di operazioni fraudolente.

Allo stesso modo, col sistema Notifiche – Informative e Alert, il titolare verrà, sempre via Sms, avvisato di tutte le operazioni compiute sulla carta.
Nel caso malaugurato di furto o smarrimento della carta, Poste Italiane da l’opportunità al cliente di potersi tutelare procedendo al blocco della stessa. Sarà sufficiente telefonare al numero verde 800.90.21.22 dall’Italia, oppure al +39.049.2100.149 dall’estero.

Una volta comunicato il numero di carta questa sarà immediatamente bloccata e, con tutta probabilità, verrà sostituita da una nuova tessera e da un nuovo codice Pin. In ultimo trattiamo il caso di smarrimento del codice Pin, situazione alquanto antipatica in quanto non ci permette di effettuare alcuna operazione.

Anche in questo frangente, la soluzione è molto banale ed immediata, in quanto sarà sufficiente contattare il numero verde 800.00.33.22 (Servizio Clienti Banco Posta) ed il Pin sarà rispedito all’indirizzo indicato al momento dell’acquisto della carta. Nel caso in cui si volesse modificare l’indirizzo, sarà necessario recarsi direttamente all’Ufficio Postale. Tutti i servizi appena elencati sono assolutamente gratuiti ed attivabili tramite il portale postepay.it.

Concludendo la trattazione di questo argomento, mi permetto di fare alcune osservazioni. In primis, credo che l’aspetto dei costi legati all’utilizzo della Carta Postepay Evolution non siano così diversi da quelli applicati dagli Istituti Bancari tradizionali e per questo mi sento di caldeggiare l’utilizzo della stessa.

Inoltre non dimentichiamoci che se ci troviamo di fronte ad una scelta fra carte di credito a debito o prepagate, in termini di sicurezza non esiste paragone. Le prepagate offrono una serie di garanzie, una fra tutte il fatto che oltre al contenuto presente nella carta non può essere utilizzato, che la fanno decisamente preferire alle altre.

E in ultimo non dimentichiamoci che i giovani trovano la Carta Postepay Evolution uno strumento dinamico, veloce, e molto pratico per i loro acquisti online e non: una vera e propria rivoluzione economica.

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.