Tipologie di Opzioni Binarie: Quali sono?

Le opzioni binarie sono uno degli strumenti finanziari più adoperati dai trader di tutto il mondo, perchè consentono di ottenere dei profitti piuttosto vantaggiosi attraverso degli investimenti di natura speculativa. Ciò che si fa è investire sull’andamento del prezzo di diversi campi, quali ad esempio materie prime, azioni di società quotate in borsa o coppie di valute.

Generalmente ci si affida ad un broker per intraprendere questo percorso e, fatto ciò, si sceglie su quale tipologia di opzione binaria puntare. Quella più adoperata dai trader è, senz’altro, quella classica, in cui si tenta di prevedere l’andamento di un prezzo in esame in un preciso arco di tempo, che può essere più o meno lungo.

Se si ritiene che la prima valuta ha più valore della seconda si preme il tasto CALL, se invece si considera il contrario allora dovrà essere premuto il tasto PUT. Quindi il senso è quello di prevedere la direzione verso la quale andrà lo strumento finanziario. Ma vi sono molte altre tipologie offerte, che possono adattarsi alle diverse esigenze degli operatori.

Le Opzioni binarie Coppie

Mentre nella tipologia classica si ha un solo asset del quale si deve prevedere l’andamento del prezzo, in questa seconda tipologia, che viene definita anche Pair, si mettono a confronto sue asset, ad esempio oro e petrolio.

Il trader deve prevedere tra i due quale chiuderà con una performance migliore o peggiore; non importa se entrambi gli asset chiudono in calo o in crescita, ciò che conta è prevedere la performance migliore tra i due.

Questo può essere fatto prendendo in esame diversi lassi di tempo; o si considera l’intervallo compreso tra l’acquisto dell’opzione binaria e un termine fissato dal trader, oppure si mettono a confronto i due asset in un periodo prefissato, indipendente dal trader. Nel primo caso si parla di opzioni coppia fisse, nel secondo caso di opzioni coppia fluttuanti.

Le opzioni binarie a lungo termine

Questa tipologia nasce primariamente per soddisfare le richieste dei trader più esperti, che hanno sempre accolto con grande scetticismo le opzioni binarie a breve termine, perchè contraddistinte da un margine estremamente ristretto di previsione. In questo caso, invece, viene prolungato il periodo in cui si possono monitorare gli andamenti; si può decidere di investire dopo giorni, settimane o addirittura mesi.

Non si tratta di una tipologia pubblicizzata fortemente dai broker commerciali, perchè probabilmente è quella che genera più facilmente risultati positivi. Proprio per questa ragione possono essere considerate a tutti gli effetti delle forme di commercio.

Le opzioni binarie a 60 secondi

In tal caso si ha l’estremo opposto alle opzioni a lungo termine. In questo tipo di investimento i tempi permessi sono estremamente brevi; si deve essere in grado di prevedere l’andamento di un asset nell’arco di appena un minuto.

Da un punto di vista pratico non cambia molto rispetto alle opzioni classiche; anche qui è necessario scegliere se investire su CALL o investire su PUT, partendo sempre dal valore iniziale dell’asset, ciò che però rende particolare il tutto è la scala dei tempi estremamente ridotta, quindi i tempi di previsione divengono minimi.

Opzioni binarie One Touch

Questa tipologia è estremamente interessante perchè offre dei guadagni molto elevati, generalmente si riesce a guadagnare anche il 400-500% del bene investito, fino ad un massimo del 550%.

L’investimento questa volta non è sull’andamento del prezzo di un asset, ma si deve prevedere se l’asser raggiunge o supera (ecco perchè viene definito Touch) una soglia definita preliminarmente dal broker.

Quindi è l’investitore che stabilisce il prezzo che un dato asset raggiunge, inoltre può scegliere altri dettagli, quali la posizione o la data di scadenza di una particolare soglia.

Generalmente, l’acquisto di queste opzioni binarie avviene tra le 17.00 e le 19.00 e termina entro la fine della giornata. Investire in questi termini è senz’altro più complesso, ma d’altro canto i guadagni esosi che possono derivare sono senz’altro una buona motivazione per intraprendere questo percorso.

Opzioni binarie Ladder

Si tratta di una tipologia estremamente rischiosa, ma al contempo molto redditizia. Sicuramente è la scelta effettuata dagli amanti del rischio, perchè ha un’impostazione molto simile a quella One touch, resa però ancor più complessa dal fatto che vi sono ben cinque soglie prefissate dal broker e per ciascuna di essere l’investitore deve prevedere se il prezzo dell’asset raggiungerà o meno il valore limite presente.

Quindi aumenta sicuramente la difficoltà dell’investimento, ma per ciascun asset si ha la possibilità di guadagnare fino al 200% del capitale investito, quindi cifre significative soprattutto se a fronte di investimenti consistenti.

Opzioni binarie Range

Questa tipologia non è offerta da tutti i broker commerciali, bensì solo da alcuni. Come suggerisce il nome, il trader deve prevedere se il prezzo di un asset cadrà o meno all’interno di un intervallo che viene fissato anche in questo caso dallo stesso broker.

Rispetto alle oltre opzioni binarie, gli asset offerti per le opzioni range sono di meno. Nonostante siano ancora poco diffuse, essendosi affermate solo recentemente, le opzioni range hanno riscosso sin da subito un largo consenso, mostrandosi interessanti anche agli occhi dei trader più esperti.

Opzioni binarie builder

Tra tutte le opzioni binarie la builder è senz’altro la più versatile. Non esistono tipologie che riescono anche solo lontanamente a garantire il livello di personalizzazione tipico di questo genere. Infatti, i trader esperti, prima dell’avvento di questo innovativo strumento finanziario, hanno spesso rivendicato l’esigenza di costruire ad hoc le proprie opzioni binarie, ottenendo elementi magari del tutto assenti sul mercato.

Per soddisfare questa richiesta i broker hanno introdotto questa nuova tipologia; quindi, anzichè affidarsi a soluzioni preconfezionate, si ha la possibilità di delineare personalmente tutti i dettagli dell’investimento.

Proprio perchè relativamente recente, non sono molti i broker commerciali che garantiscono questo tipo di investimento, tuttavia quelli più moderni ed affidabili, offrono anche questa prestazione al fine di rendere il cliente gratificato e soddisfatto.

Va da sè che i tipi di opzioni sono estremamente numerosi, tuttavia non tutti i broker mettono a disposizione ogni genere di opzione binaria; ovviamene è bene affidarsi ai broker che offrono un ventaglio più ampio e quindi maggior possibilità di diversificare.

Anticipazioni 2019 relative alle Opzioni binarie

L’ESMA, ente di regolamentazione europeo, ha deciso che a partire dal 2 luglio 2018 saranno vietate le opzioni binarie ai trader al dettaglio, non solo in Italia ma in tutta Europa.

Questo provvedimento andrebbe, quindi, a consentire il trading solo ed esclusivamente agli investitori esperti, privando i neofiti del trading online. Per trader professionista si intende un soggetto che abbia un volume di transizioni di entità significativa, che investa con una frequenza abbastanza elevata e soprattutto che abbia almeno un anno di esperienza nel settore finanziario e quindi che abbia lavorato o lavora almeno un anno ricoprendo una posizione professionale tale da richiedere specifiche conoscenze sulle transizioni tipiche del trading online.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.