Conto Deposito Online: le migliori proposte del 2018/2019

Quali sono i migliori conto deposito online da aprire in pochi step via internet? Obiettivo di questo articolo è quello di presentarti le migliori proposte commerciali attualmente disponibili. Tanti sono infatti gli istituti di credito e le agenzie finanziarie che propongono vantaggiose offerte. Prima di tutto, però, urge fare alcune precisazioni.

Introduzione: cos’è un conto deposito online?

Il conto di deposito online può essere considerato un contratto bancario a tutti gli effetti che si differenzia, però, dal conto corrente bancario tradizionale per il semplice fatto che è un deposito di soldi remunerati.

Quali operazioni consente di effettuare un conto deposito?

Sostanzialmente due: prelievi e versamenti. Tutte le altre operazioni, come i bonifici, gli assegni ed i prelievi mediante carta di credito o bancomat sono in questo caso inibite, perché tipicamente di natura bancaria.

Conto deposito libero o vincolato?

Due sono le tipologie principali per questo strumento:

il conto deposito libero ti propone disponibilità immediata dei soldi che hai depositato;

il conto deposito vincolato ti permette di ritirate tutti i tuoi risparmi soltanto nel momento in cui si è esaurito il periodo di vincolo che in Italia varia da 1 mese a 36 mesi.

La remunerazione del vincolo prevede interessi maggiori. La presenza di penali è dovuta al ritiro anticipato dei soldi in relazione alla loro scadenza, con dovute eccezioni, quali ad esempio la perdita del posto di lavoro. In linea di massima, le penali non sono altro che il mancato versamento degli interessi.

Quali sono i migliori conto deposito da aprire via internet?

Ecco un elenco delle migliori proposte.

Conto deposito Banco Santander

Ideato per far fruttare al meglio i tuoi risparmi, questo conto deposito ti mette a disposizione condizioni estremamente flessibili e rendimenti assicurati.

Il tutto con una facilità elementare nel momento in cui devi eseguire le operazioni. A fronte di totale assenza di costi nel momento in cui decidi di aprire il conto deposito di Banco Santander, potrai usufruire ogni anno dell’1,20% di interessi di tasso di interesse lordo, se accetterai come periodo di vincolo i 36 mesi.

Un esempio ti aiuterà a capire quanto guadagni effettivamente.

Depositando 10.000 euro, con il vincolo a 36 mesi, ti ritroverai un tasso lordo dello 0,75% e un tasso netto dello 0,55%. Il rendimento netto ammonterà di fatto a 166,50 euro. Ritirerai perciò, una volta trascorsi i 3 anni di vincolo, la cifra di 10.166,50 euro.

Conto Deposito Creval

Al Gruppo Creval va dato merito di mettere a disposizione dei suoi clienti tutta una serie di strumenti finanziari validi, perfettamente in grado di condurli alla realizzazione dei loro progetti e alla concretizzazione dei propri obiettivi.

I conti deposito rientrano chiaramente in questa categoria perché ti offrono l’opportunità di darti una mano nell’individuazione delle tue reali necessità e nell’accurata pianificazione delle tue opzioni di investimento di oculata gestione delle tue entrate e della tua liquidità.

Tra i vari conto deposito del Gruppo Creval, uno di quelli più vantaggiosi è Creval Deposito Protetto.

Perché sceglierlo? Di così tanto speciale c’è che il cliente di turno ha la possibilità di conferire un importo di denaro che proviene dal suo conto corrente d’appoggio, il quale viene accantonato per quell’arco temporale pattuito a monte, in fase di contratto.

Ed è proprio durante questo lasso di tempo che maturano gli interessi, sulla base di un tasso fisso. Sta a te decidere se capitalizzare gli interessi sul tuo conto corrente d’appoggio oppure se farlo sul tuo conto deposito. La durata del vincolo va da un limite minimo di 18 mesi ad un massimo di 48 mesi. La somma minima vincolabile con Creval Deposito Protetto è pari a 5.000 euro.

Numeri alla mano, depositando una somma di denaro pari a 10.000 euro, con l’opzione capitalizzazione, ti ritroverai i seguenti scenari:

– durata di investimento pari a 18 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,50% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 55,55 euro;

– durata di investimento pari a 24 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,70% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 104,15 euro;

– durata di investimento pari a 36 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,80% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 179,08 euro;

– durata di investimento pari a 48 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,90% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 269,71 euro.

Per ciò che concerne l’Opzione Cedola:

– durata di investimento pari a 18 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,50% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 55,45 euro;

– durata di investimento pari a 24 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,70% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 103,74 euro;

– durata di investimento pari a 36 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,80% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 177,76 euro;

– durata di investimento pari a 48 mesi: tasso fisso offerto pari allo 0,90% -> totale interessi netti liquidati (al lordo dell’imposta di bollo) -> 266,58 euro.

Conto Deposito Banca Sella

Se desideri dare maggiore valore ai tuoi risparmi, il deposito vincolato WebSella è tra le migliori offerte commerciali da annotarsi sul taccuino. Poco ma sicuro. Una volta che hai scelto per quanto tempo intendi vincolare i tuoi risparmi, potrai contare sempre su un tasso predeterminato. Il tutto in abbinamento ad una totale chiarezza e trasparenza, ad una semplicità di gestione della cosa che avviene esclusivamente online e all’assenza di costi di gestione. Due le opzioni di vincolo: 6 mesi e 12 mesi. Entrambe assicurano lo 0,30% di tassi lordi. L’importo minimo da investire ammonta a 1.000 euro.

Approfondimento: vi sono rischi nell’apertura di un conto deposito?

Sì. E di tre tipi.

  1. Rischio di credito: non è detto che la Banca di turno riesca a restituirti tutti i soldi, dopo che li hai investito, adempiendo al meglio al suo ruolo di creditore, a fronte di un deposito superiore a 100.000 euro. Lo Stato, infatti, tutela sì i capitali depositati, ma sino a 100.000 euro.
  2. Rischio regolamentare: a fronte di una modifica delle leggi (ed è possibile), c’è il rischio che le garanzie vengano meno.
  3. Rischio di reinvestimento: concluso il vincolo temporale del conto deposito, tocca a te in qualità di risparmiatore ricercare un nuovo conto deposito. Tieni conto comunque che allo stato attuare delle cose i tassi non sono poi il massimo.

Conclusioni

Tirando le somme, il conto deposito online in Italia rientra di sicuro tra gli strumenti finanziari più popolari. La sua diffusione risale alla seconda metà degli Anni ’90 con il debutto delle prime banche online, le quali, per differenziarsi dalle altre già affermate, approfittando anche di una maggiore stabilità di mercato rispetto a quella odierna e dell’abbattimento di tutta una serie di costi fissi relativi a gestioni minori per via del loro business online, attiravano numerosi clienti offrendo interessi più alti.

Il Conto Arancio fu il capostipite di questa realtà nel Belpaese.

Se fossi interessato ad aprire un conto deposito via internet, le suddette proposte vanno tenute seriamente in considerazione, nonostante tassi di interessi comunque ampiamente inferiori rispetto ad anni addietro. A te la scelta su quale sia il miglior conto deposito online. Le proposte di sicuro non mancano.