Federal Reserve: Cos’è e funzioni della banca centrale USA

Per Federal Reserve, nota altresì come FED o ancora come Federal Reserve System, si intende la Banca Centrale degli Stati Uniti d’America che, semplificando al massimo, ricopre lo stesso ruolo della BCE nell’Unione Europea o della Banca d’Italia nella nostra nazione.

Nata nel 1913, a seguito dell’emissione del Federal Reserve Act avvenuta dopo una fase di recessione del 1907, e operativa soltanto a partire dal 1916, quest’istituzione inizialmente ideata dal governo statunitense come classica struttura privata indipendente, modificò nel corso degli anni i suoi obiettivi che, di fatto, divennero di natura pubblica tramite anche il ruolo di privati.

Dal Federal Reserve Act: un po’ di storia

Lo step inerente all’approvazione del Federal Reserve ACT fu piuttosto graduale, dato che furono necessari diversi anni tra studi e ricerche, condotte dalla National Monetary Commission, focalizzate sul sistema delle banche centrali già attive nei vari Paesi del mondo per applicare quanto appreso a livello nazionale.

La nascita del sistema federale, oggi alla base della FED, fu originata da lunghe discussioni tenutesi al Congresso. Fra i nodi prioritari da sciogliere vi era illo tempore la minaccia di dare il la ad una struttura troppo burocratica. Una macchina centralizzata troppo lenta, per intenderci.

Ostacolo che venne puntualmente aggirato mediante il debutto di un modello federale che si rivelò vincente per via del ruolo primario ricoperto dalle banche distrettuali. Nel corso degli anni, poi, la Federal Reserve è andata incontro a sostanziali cambiamenti, risultando anche foriera di importanti novità per via delle mutazioni che hanno trasformato la situazione finanziaria degli USA.

La Grande Depressione del 1929, che comportò il ritiro dal mercato di oltre 18.000 milioni di dollari e il crollo di Wall Street, fu di certo uno dei più fulgidi esempi che hanno contribuito in maniera drastica per cambiare il processo evolutivo della principale potenza mondiale.

Da cosa è certificata l’indipendenza della FED?

Dal semplice motivo che non ci sono organi di natura esecutiva o di tipo legislativo che ratificano le decisioni poste in essere dalla Federal Reserve. Inoltre, la dicitura indipendent within the government attesta quanto testé indicato.

Organizzazione della struttura della Federal Reserve

Come risulta strutturata la Federal Reserve? Vi è il Board of Governors of the Federal Reserve System, agenzia governativa centrale, localizzata nel distretto di Washington D.C..

A presiederla vi sono 7 governatori, la cui nomina è opera diretta del Presidente degli Stati Uniti d’America, e 12 Federal Reserve Bank di tipo regionale, localizzate nelle più importanti città della prima potenza al mondo: New York, Atlanta, Boston, St. Louis, Kansas City, San Francisco, Minneapolis, Dallas, Boston, Filadelfia, Richmond e Cleveland.

Occorre sottolineare che tutte le banche distrettuali possono coprire più stati e, soprattutto, ognuna di queste può fungere da supervisor nei confronti degli altri istituti bancari facenti parte del sistema.

Che forma hanno le 12 banche distrettuali? Trattasi di società per azioni, i cui titoli risultano detenuti dagli altri istituti bancari privati che possono partecipare in modo attivo e decisivo all’elezione dei vari componenti che formano ogni consiglio direttivo.

Sotto certi versi, la loro organizzazione funziona grosso modo come quella degli istituti di diritto privato.

Chi può pertanto detenere le azioni e i titoli delle FED regionali?

Soltanto le banche statunitensi. Questo punto è determinante, senza essere una conditio sine qua non, per far sì che la Federal Reserve possa svolgere a pieno titolo l’incarico di vigilanza nei confronti di un determinato istituto bancario. Il motivo? Ogni banca ha la possibilità di scegliere da quali soggetti può essere controllata.

Fra quelli maggiormente abilitati, vale la pena citare il FDIC, Federal Deposit Insurance Corporation, e l’OCC, Office of the Comptroller of the Currency. Questo aspetto è di cruciale importanza per spiegare che chi è in possesso delle azioni della Federal Reserve non ha la possibilità di venderle. Stesso divieto per la loro negoziazione o per la messa in pegno. I

l motivo? I dividendi, corrispondenti a 6 punti percentuali per legge e in relazione al resto della quota il trasferimento avviene al Dipartimento del Tesoro americano.

Quali sono i compiti più importanti di cui devono occuparsi i 7 membri del team del Board of Governors of the Federal Reserve System e 12 componenti del Federal Reserve Bank?

Sostanzialmente, è compito loro occuparsi della vigilanza di ogni intermediario finanziario, di ogni sua attività e del monitoraggio dell’offerta dei vari servizi bancari al governo americano e agli enti creditizi.

Il determinante ruolo del FOMC

Sempre nell’ambito della Federal Reserve, un ruolo di un peso determinante lo gioca il Federal Open Market Committee, noto anche come FOMC: tocca a quest’organo di direzione controllo occuparsi di specificare quali sono le operazioni da ultimare sul mercato. E’ proprio grazie al FOMC che la FED è in grado di influenzare tutti i tassi di interessi inerenti ai mercati finanziari.

Chi compone il FOMC? Oltre ai 7 membri del Board of Governors of the Federal Reserve System, vi sono 4 componenti selezionati a rotazione tra chi ricopre l’incarico presidenziale nelle 12 banche distrettuali. Infine, il Presidente della FED di New York.

Nello specifico, le riunioni del FOM avvengono 8 volte all’anno e in ognuna di queste vengono discussi i tassi di interesse. Una volta che questi vengono stabiliti per gli USA, dato il ruolo di primaria importanza che la Prima Potenza mondiale gioca a livello internazionale, è semplice capire che questi faranno da riferimento a livello locale.

Beige Book e relazione monetaria

Gli economisti più affermati, poi, si occupano della stesura di alcuni rapporti ala Congresso. Fra i più noti vi sono sia il Beige Book che la relazione monetaria.

Il funzionamento della Federal Reserve

Tenendo conto dell’indipendenza del raggio d’azione, alla Federal Reserve non spetta alcun finanziamento tra quelli che il Congresso puntualmente stanzia. Il Consiglio dei Governatori dura in carica vari mandati e non risulta in alcun modo connesso al mandato presidenziale, nonostante, come già indicato è il Presidente degli USA in prima persona che si occupa della scelta dei componenti del consiglio di amministrazione, la cui conferma è opera del Senato.

Per concludere, quali sono le funzioni più importanti della Federal Reserve?

  • Assicurare la massima occupazione.
  • Controllare l’inflazione, regolamentando sia le condizioni creditizie che quelle monetarie
  • Monitorare i tassi di interesse e i prezzi: nel lungo periodo non devono schizzare verso l’alto.
  • Regolamentare tutte le banche al fine di garantire la necessaria stabilità del sistema finanziario e per salvaguardare i diritti dei consumatori.
  • Contenere tutti i rischi del sistema che nell’eventualità potrebbero avere origine dai mercati di tipo finanziario.
  • Garantire al governo statunitense e alle istituzioni depositanti il perfetto controllo sul tema relativo al sistema dei pagamenti in ambito nazionale.

Curiosità. Chi è l’attuale Presidente della Federal Reserve? Dal 5 febbraio 2018, il presidente in carica è Jerome Powell (16esimo, nomnato da Donald Trump, ha sostituito Janet Yellen che era stata eletta da Barack Obama).