Simulazione Prestito: Come Fare la Simulazione di un Prestito in modo Efficace

Vi siete finalmente decisi a cambiare la cucina, oppure avete preso la grande decisione di partire per un viaggio intorno al mondo? Dovete acquistare una nuova auto o pagare il master universitario del vostro primogenito?

Proprio per queste varie esigenze esistono i prestiti personali, che vi permettono di programmare le spese e di dilazionarle nel tempo. Ora vi trovate però di fronte alla grande incognita: come posso valutare qual è il prestito migliore rispetto alle mie esigenze? E qual è il più conveniente sul mercato?

I preventivatori online e i preventivi in filiale

Il metodo più classico per ottenere una simulazione del finanziamento che fa al caso vostro consiste nel recarsi direttamente presso le filiali di banche e finanziarie; i consulenti effettueranno un colloquio approfondito, nel corso del quale faranno emergere le vostre esigenze e vi chiederanno dettagli sui vostri redditi e sulle vostre capacità di spesa.

Effettueranno poi per voi la simulazione del finanziamento, per permettervi di capire quale rata potreste accollarvi.

Un’alternativa semplice, che potete provare direttamente dalla comodità del divano di casa vostra, è utilizzare un preventivatore online: potete trovarne sui siti delle singole banche e finanziarie, oppure utilizzare siti specializzati, che vi permetteranno di ottenere diverse simulazioni confrontabili tra loro.

Normalmente vi verranno richiesti alcuni dati indispensabili:

  • L’importo che desiderate vi venga erogato
  • La durata del prestito a cui state pensando
  • La finalità del finanziamento

Potrebbero inoltre esservi richieste ulteriori informazioni, utili a fare un primo controllo sulla vostra capacità di sostenere il finanziamento, come ad esempio:

  • Quale attività lavorativa svolgete (dipendente a tempo indeterminato, titolare di impresa,…)
  • Qual è il vostro reddito mensile
  • Quali altri impegni finanziari sostenete già e per quale importo

Qualche consiglio su come effettuare una simulazione di prestito

Prendete attentamente in considerazione qual è l’importo di cui avete davvero necessità, tenendo conto che importi maggiori comportano ovviamente il pagamento di più interessi nella vita totale del finanziamento.

Valutate attentamente anche la durata: normalmente i finanziamenti più lunghi sono più costosi, ma hanno il vantaggio di essere più facilmente “sopportabili” rispetto al vostro budget famigliare, perché ad essi corrispondono rate più ridotte.

Il nostro consiglio è quello di effettuare in ogni caso più simulazioni, rimodulando leggermente la durata o l’importo, per trovare una rata adatta alle vostre esigenze.

Considerate sempre che il totale dei finanziamenti che pagate non dovrebbe essere superiore al 30% circa del vostro reddito disponibile: questo significa che sulla somma degli stipendi e delle altre entrate della vostra famiglia, tolte eventuali ulteriori uscite continuative (come il pagamento di un affitto), il vostro prestito non dovrebbe pesare per più di un terzo circa.

Alcune simulazioni dei migliori prestiti le potete effettuare qui di seguito, il preventivo del prestito è infatti totalmente gratuito:

Trova il miglior prestito Online: CLICCA QUI

Come confrontare due o più preventivi di prestito nel 2019?

Una volta ottenuti i vostri preventivi e verificato che l’importo della rata sia idoneo, dovete confrontarli tra loro per verificare la loro convenienza. Troverete diverse condizioni economiche, vediamo insieme che cosa indicano e cosa può esservi più utile.

  1. TAN (Tasso Annuo Nominale): è il tasso di interesse del finanziamento e normalmente è la componente che pesa di più sul costo complessivo dell’operazione. Molti lo considerano in sostanza il “prezzo” del finanziamento, ma esiste una voce più utile per valutare quanto vi costerà davvero.
  2. Spese di istruttoria o spese iniziali: sono una commissione che la banca richiede per avviare la pratica e per valutarla
  3. Spese di incasso rata: è un’ulteriore commissione che molte banche e finanziarie richiedono sul pagamento di ogni singola rata.
  4. TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale), detto anche ISC (Indice Sintetico di Costo): è l’effettivo prezzo del mutuo. Riassume, sotto forma di tasso, tutte le voci di costo che pesano sul vostro finanziamento; per questo motivo è sempre pari o superiore al TAN e fornisce un’indicazione molto più utile per poter confrontare due o più proposte.

Il prodotto con il TAEG più ridotto è il più conveniente in assoluto: sintetizzando infatti sia il tasso di interesse che le altre voci di spesa, vi permette un confronto perfetto e rapido, senza dover analizzare le singole componenti.

Sui preventivi di prestito trovate infine altre informazioni interessanti, come le eventuali penali di estinzioni anticipata (ovvero commissioni che potreste dover pagare se decidete di chiudere prima della sua scadenza il finanziamento, versando tutto il capitale che dovete ancora restituire) oppure il costo totale del credito: quest’ultima voce è la somma di tutti i costi e tutte le spese a vostro carico.

Comprende la somma di tutti gli interessi che andrete a pagare e di tutte le altre spese previste, dandovi un’idea molto precisa del vostro esborso complessivo.

Vi siete finalmente decisi a cambiare la cucina, oppure avete preso la grande decisione di partire per un viaggio intorno al mondo? Dovete acquistare una nuova auto o pagare il master universitario del vostro primogenito? Proprio per queste varie esigenze esistono i prestiti personali, che vi permettono di programmare le spese e di dilazionarle nel tempo. Ora vi trovate però di fronte alla grande incognita: come posso valutare qual è il prestito migliore rispetto alle mie esigenze? E qual è il più conveniente sul mercato?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.