Mutuo Arancio: Tassi di interesse, opinioni e calcolo rata del mutuo di ING Direct

In tempi di crisi, sono sempre di più coloro che vanno alla ricerca di un mutuo vantaggioso per acquistare una casa o per fare fronte ad una spesa piuttosto ingente.

Per quanto riguarda le alternative presenti sul mercato, è utile tenere conto del fatto che non sono affatto poche e che, dunque, non si ha che l’imbarazzo della scelta.

A fare la differenza sono, ovviamente, i tassi di interesse che potrebbero rendere un mutuo leggero e non troppo difficile da affrontare o, al contrario, eccessivamente oneroso e, alle volte, impossibile da gestire per una famiglia con un reddito non eccessivamente elevato.

Tra i vari prodotti presenti sul mercato da prendere in considerazione in fatto di mutui c’è anche Mutuo Arancio, una formula targata ING Direct grazie alla quale si ha la possibilità di vedersi finanziato addirittura l’80% del valore complessivo dell’immobile che dovrà essere acquistato.

Inoltre, tra le ultime novità di Mutuo Arancio c’è anche il fatto che tale formula può essere richiesta anche nel caso in cui non si fosse ancora decisi in merito all’immobile.

In entrambi i casi, non si dovrà fare altro che inoltrare la richiesta e attendere qualche giorno per conoscere l’esito della stessa. Ma vediamo di scendere più nel dettaglio e di capire quali sono i pro e i contro di Mutuo Arancio.

Mutuo Arancio: soluzione online sicura e veloce

Quando si parla di mutui online si fa riferimento ad una particolare tipologia di finanziamento che può essere richiesta in maniera semplice, rapida e con pochissimi clic.

Attenzione, però: il fatto che si tratti di un mutuo online non significa affatto che non si abbia la possibilità di contare sull’assistenza da parte di personale altamente qualificato.

ING Direct, infatti, si occupa in maniera costante dei propri clienti, cercando di gestire nel miglior modo possibile qualsiasi tipologia di richiesta. A tale proposito, è utile precisare che ogni richiedente ha a propria disposizione un consulente personale, pronto a fornire chiarimenti in ogni fase della pratica.

Un aspetto che non deve essere mai sottovalutato è quello relativo ai costi del mutuo. Con Mutuo Arancio i costi sono sempre chiari e nel corso del tempo non si dovrà fare i conti con sorprese di vario genere.

er quanto riguarda le spese fisse, al momento dell’istruttoria della pratica si dovranno spendere 250 euro. Altre 250 euro, poi, saranno destinate alla perizia che non è altro che la valutazione attraverso la quale si ha la possibilità di stabilire quale è la somma massima che può essere richiesta.

Oltre a queste prime 500 euro ce ne sono poi altre 500 che dovranno spendere solo chi ha optato per l’opzione mutuo a tasso fisso cosiddetto rinegoziabile.

In riferimento alle tipologie di mutui disponibili, è bene precisare che tutto varia a seconda del tasso scelto. Proprio riguardo ai tassi di interesse, è bene fare una breve ma utile digressione attraverso la quale comprendere le differenze che esistono tra le due tipologie e, soprattutto, capire quale meglio si addice alle personali esigenze.

Tassi d’interesse: cosa c’è da sapere

I tassi di interesse non rappresentano altro che il costo effettivo di un finanziamento. Solo dopo aver deciso quale tipologia di tasso scegliere, dunque, si avrà la possibilità di stabilire con precisione l’importo della rata che dovrà essere pagata.

Entrando più nello specifico, è utile precisare che si sono i tassi variabili che, in linea di massima, vengono applicati a tutti quei mutui che durano almeno 10 anni e che arrivano orientativamente a 30 anni.

In questo caso specifico, infatti, il mutuo viene costantemente aggiornato, tenendo conto dei tassi di mercato reali. In genere, optando per un mutuo a tasso variabile sia il TAEG che il TAN sono relativamente bassi e, quindi, in media, la rata dovrebbe essere più bassa di un mutuo a tasso fisso.

Come è facile intuire, però, tutto dipende dall’andamento del mercato. Queste variazioni, invece, non si palesano con il mutuo a tasso fisso che, al contrario, rappresenta una vera e propria garanzia.

Con il tasso fisso si ha la certezza di pagare la stessa rata per tutta la durata del mutuo che in questi casi va dai 10 ai 20 anni. Nel caso specifico di Mutuo Arancio, la tipologia a tasso fisso ha un TAN e un TAEG che si aggirano intorno al 2/2,5% al massimo.

Cercando di utilizzare un gergo meno tecnico, i mutui a tasso fisso non riservano alcun genere di sorpresa. Ciò vuol dire che in caso di nervosismi sui mercati la rata non varierà di un centesimo come, del resto, non accadrà se i mercati dovessero andare a gonfie vele e i tassi dovessero scendere.

I tassi variabili, invece, sono soggetti all’andamento del mercato e, quindi, possono aumentare o diminuire a seconda dei singoli andamenti. Di sicuro, la prima tipologia è quella più sicura poiché non riserva alcun genere di sorpresa nel corso del tempo ma, alla lunga, non permette neanche di riuscire a risparmiare qualche euro.

La decisione, pertanto, deve essere presa con particolare attenzione, cercando di valutare ogni aspetto della questione e, soprattutto, facendosi aiutare da esperti del settore in grado di fornire un parere oggettivo che terrà conto sia della durata del mutuo che dell’effettiva situazione dei richiedenti.

Solo in questo modo, sarà possibile fare la scelta giusta e mettere al sicuro i propri risparmi sia nel breve che nel medio e nel lungo periodo.

Mutuo Arancio: le novità del 2019

Tra le novità messe in cantiere da ING Direct c’è una nuovissima formula pensata per chi, al momento della firma del contratto del mutuo, non è deciso se scegliere il tasso fisso o, in alternativa, in tasso variabile.

In buona sostanza, si tratta di una particolare tipologia di mutuo che può essere tranquillamente rinegoziata e che, almeno nella prima fase, offre la possibilità di pagare una rata fissa che, in un secondo momento, potranno essere modificate dipendentemente dall’andamento del mercato.

Anche nel 2019, calcolare il mutuo con ING Direct è semplicissimo e consente di evitare di dover fare i conti con spiacevoli sorprese. Dopo aver scelto la tipologia di tasso o aver optato per la soluzione rinegoziabile, non si dovrà fare altro che procedere con l’avvio dell’istruttoria, pagare le relative quote e stabilire la perizia. Tutto questo comodamente dal proprio divano di casa e con pochi e semplici clic.

Ad aiutare i clienti interessati ci penserà un consulente ING Direct al quale spetterà il compito di fornire tutte le informazioni utili e di rispondere ad ogni domanda in tempo reale. A questo punto, il Mutuo Arancio di ING Direct non ha più segreti.

Gli interessati, dunque, non dovranno fare altro che visitare il sito internet della banca virtuale, prendere tutte le informazioni necessarie, inserire i dati richiesti e procedere con l’avvio dell’istruttoria.

Nel caso in cui, prima di procedere con l’inoltro della richiesta, si avesse necessità di ricevere ulteriori informazioni, non si dovrà fare altro che contattare l’assistenza per sciogliere ogni genere di dubbio.

Mutuo Arancio è sicuro, semplice e molto veloce e al giorno d’oggi rappresenta un’alternativa a dir poco perfetta a tutte le banche tradizionali che permettono di accendere un mutuo solo recandosi in filiale e dando seguito alle tradizionali operazioni.