Cessione del Quinto Pensionati INPS: le Migliori Offerte del 2019

Le migliori offerte con la cessione del quinto pensionati INPS

In una situazione economica, come quella moderna in cui la liquidità monetaria delle famiglie non è mai abbastanza, si è avuto un aumento esponenziale delle richieste da parte di soggetti con un introito fisso come la pensione INPS, e con età superiore ai 65 anni.

Questo ha portato, inevitabilmente gli istituti bancari e le finanziarie a porre molta attenzione a questa categoria di soggetti che richiedono un prestito di piccola o media entità.

La cessione del quinto pensionati INPS nasce dall’esigenza di dover rispondere a una percentuale in aumento di continue richieste. Infatti da un lato l’età implica una difficoltà nel rilascio dei prestiti e dei mutui ordinari a lungo termine, dall’altro però la rendita fissa mensile che caratterizza la pensione è una garanzia certa di restituzione dell’importo richiesto.

Ma che cos’è la cessione del quinto pensionati INPS?  Quali sono le miglior offerte previste sul mercato?

Cessione del quinto pensionati INPS

La cessione del quinto dello stipendio per i pensionati INPS è un modo molto pratico e abbastanza rapido per ricevere un prestito. La finanziaria o l’istituto di credito in base alla tipologia di somma che viene recepita come pensione, calcola l’importo minimo e massimo che si può richiedere. In base a questi parametri vengono valutate anche le rate di restituzione. La somma può arrivare anche ai 69.000€ in base a tipologie di convenzioni che sono stati sottoscritti tra l’INPS e i vari istituti di credito. Il termine quinto della pensione sta ad indicare che per la restituzione del prestito l’importo della rata sarà preso direttamente dal conto pensionistico per il valore di 1/5 del totale della somma ricevuta mensilmente. In questo modo si raggiungono due obbiettivi: da un lato l’istituto che fornisce il prestito, banca o finanziaria ha una garanzia reale, dato che l’importo viene prelevato direttamente. Dall’altro un individuo che ha superato una certa età e che non ha più una busta paga o un contratto può comunque usufruire della pensione al fine di ricevere un finanziamento o un mutuo.

Quali sono i requisiti per la cessione INPS

I parametri per il prestito

Per poter usufruire della cessione del quinto pensionati INPS saranno necessarie delle condizioni particolari al fine di poter accedere alla tipologia di finanziamenti:

  1. pensione INPS: la prima condizione necessaria è quella della pensione INPS o ex INPDAP. Senza tale elemento non si può applicare la cessione del quinto pensionati. La richiesta può essere fatta solo ed esclusivamente dal detentore della pensione;
  2. documento di riconoscimento: sarà necessario inoltre presentarsi presso l’istituto di credito o la finanziaria con un documento di riconoscimento valido;
  3. tessera sanitaria: altro elemento richiesto è la tessera sanitaria o il codice fiscale, anch’esso regolarmente effettivo;
  4. cedolino della pensione: al momento della richiesta del finanziamento, dovrete consegnare anche copia del cedolino della pensione. Attraverso questo documento è possibile verificare l’importo che ogni mese viene retribuito a titolo pensionistico, e gli eventuali dati fiscali collegati. Scaricatelo on-line e portate una versione cartacea da lasciare al consulente. In base all’importo della pensione e al totale della stessa, verrà calcolata l’importo finale finanziabile e le relative rate di restituzione;
  5. condizioni di fattibilità: anche se si è detentori di una pensione e quindi di una garanzia reale, non sempre sarà possibile ricevere il prestito. Al momento della richiesta sarà effettuata una verifica sul vostro stato bancario. Se per esempio sono presenti altri finanziamenti, oppure vi sono protesti o segnalazioni come cattivi pagatori, l’importo potrebbe essere più limitato oppure negato.

Come scegliere le migliori offerte sul mercato

Una volta che si è considerato la possibilità di effettuare un prestito o un finanziamento utilizzando la vostra pensione, non resta che scegliere l’istituto bancario o la finanziaria attraverso il quale effettuarlo. Non sempre è facile districarsi tra le innumerevoli offerte presenti sul mercato.

Prima di elencare quelle che sono state considerate le migliori, è fondamentale valutare alcuni parametri di base attraverso le quali considerare l’offeta più adatta alle proprie esigenze:

  • tipologia di istituto: sarà possibile scegliere tra un istituto di credito o una finanziaria. Il procedimento per ila cessione del quinto della pensione INPS è molto semplice. Una volta che avete consegnato le carte ed effettuata la verifica sulle stesse, la procedura avverrà direttamente tra l’INPS e l’istituto che avete scelto. Sul vostro conto verrà accreditato l’importo richiesto e dal mese successivo prelevato direttamente sul totale della vostra pensione;
  • durata: la durata del finanziamento influenza anche l’importo erogabile. In ogni caso la cessione del quinto non può superare il periodo di 10 anni;
  • polizza: alcuni istituti chiedono come obbligatoria una polizza sul prestito. Questa ha il fine di tutelare chi concede il finanziamento da eventi tragici che possono colpire il soggetto richiedente. Conviene sempre accettarne la sottoscrizione al fine di rendere più facile e veloce l’accettazione della pratica;
  • importo della rata: la rata che viene prelevata corrisponde in percentuale a 1/5 della pensione. In ogni caso non potrà mai superare il valore del 20% anche se potrà essere minore;
  • estinzione anticipata: valutate quelle che sono le offerte in cui sarà possibile in ogni momento estinguere il prestito senza pagare delle penali;
  • rinnovo: alcuni enti permettono anche il rinnovo del finanziamento una volta decorso il periodo di tempo stabilito e prima della chiusura del primo prestito;
  • eventuali convenzioni: L’INPS ha chiuso una serie di convenzioni con istituti di credito e finanziarie al fine di rendere non solo le pratiche più semplici e dirette, ma anche gli importi maggiori e tassi d’interesse più bassi. Valutate quindi di scegliere un ente che abbia una specifica convenzione.

Le proposte per la cessione del quinto pensionati INPS

Di seguito elenchiamo alcune delle migliori offerte presenti sul mercato:

  1. Compass: è possibile richieder un importo che arrivi fino a 75.000€ senza garanzie, ma direttamente con il prelievo del quinto della pensione. I tassi d’interesse sono quelli convenzionati con l’INPS. Sarà possibile estinguere il presto in qualunque momento senza penale. le rate vengono concordate in base all’importo desiderato;
  2. BNL: la somma che si può richiedere è di 17.182€ che dovranno essere restituite in 120 rate. Il TAN è fisso ed è del 6,90% mentre il TAEG è del 7,29% anch’esso fisso;
  3. Findomestic: l’offerta prevista da questa finanziaria è veramente concorrenziale. L’importo erogabile è tra i 12.000€ e i 20.000€ che sarà restituito in 120 rate mensili. Il TAN si aggira tra il 5,17% e il 6,29%, mentre il TAEG fisso è tra il 5,29% e il 6,48%;
  4. Unicredit: l’attenzione di questo istituto finanziario a questa tipologia di finanziamento ha creato un prodotto che è molto conveniente. Il prestito può essere rimborsato in 24 o 120 rate mensili. E’ prevista una consulenza diretta grazie all’interevento del sistema MyAgents. L’importo massimo erogabile è di 69.000€;
  5. Agos Ducato: l’importo erogabile raggiunge massimo i 15.000€, che possono essere restituite in 120 rate. Il TAN è del 6.49%, mentre il TAEG è 7.31%;

La cessione del quinto della pensione anticipazioni per il 2019

La cessione del quinto della pensione è una realtà che dal 2011 ha preso sempre maggior piede in Italia. L’INPS ogni hanno pubblica i tassi d’interesse collegati.

Nel 2018 per i finanziamento d’importo fino a 15.000€ il tasso non superava l’11%, mentre per gli importi superiori, il 9%.
Per il 2019 queste percentuali saranno più o meno rispettate, con la possibilità di un piccolo aumento dovuto alle variazioni dei tassi da parte della Banca Centrale Europea.