Opzioni Binarie: Il glossario dei termini

Glossario Opzioni Binarie: Quali sono i termini più ricorrenti?

Che si voglia sperimentare autonomamente o che ci si affidi ad un consulente esperto, nella finanza, come in ogni altro campo, è sempre bene essere informati o avere quantomeno un’infarinatura generale.

In questo articolo vi aiuteremo a conoscere i termini più utilizzati nel gergo delle opzioni binario in modo da affrontare ogni scelta in maniera più consapevole possibile.

Per prima cosa vediamo cosa s’intende per opzione binaria: è un mezzo di investimento finanziario così chiamato poichè ha solo due possibili risultati.

Al momento dell’investimento che consiste nel prevedere le variazioni di prezzo, infatti, se le previsioni saranno esatte la scelta risulterà vincente, in caso contrario l’investimento non andrà a buon fine e si perderà parte del denaro. L’opzione binaria può essere chiamata anche opzione digitale o opzione a reddito fisso.

Asset (o beni di mercato) è l’attività su cui si sceglie di investire tra coppie di valute ( euro-dollaro, sterlina-euro ecc..), titoli azionari, indici azionari o materie prime.

E’ bene ricordare che nel momento dell’investimento, l’investitore non comprerà realmente delle azioni come nel mercato canonico, ma effettua una previsione sull’andamento di quanto scelto a prescindere dalla sua tipologia.

At The Money (ATM)

Si utilizza questa espressione quando l’investimento arriva a scadenza (è il termine in cui l’ozpione sarà conclusa) e si chiude con lo stesso prezzo che aveva al momento dell’acquisto (Strike Price).

In the money (ITM)

Se ATM rappresenta l’uguaglianza tra l’inizio e la conclusione, ITM è invece sinonimo di profitto: il prezzo di chiusura è maggiore di quello iniziale.

Out of the money (OTM)

In questo caso l’opzione è perdente. Che la previsione fosse rialziasta o ribassista, se non è stata rispettata si perderà il capitale investito, tuttavia alcuni Broker permettono di rientrare dalla negatività fino al 15%.

Broker

E’ l’intermediatore con cui l’investitore decide di interfacciarsi attraverso le piattaforme da essi fornite. Ogni broker può offrire servizi diversi all’utente.

Piattaforma

E’ il software che permette all’investitore di muoversi nel campo delle opzioni binaries;si trova sul sito del broker e spesso sono anche disponibili come applicazione per i dispositivi mobile.

Analisi

Al momento dell’investimento bisogna studiare l’andamento passato dell’asset che si sta scegliendo, ma anche eventuali notizie che possono aiutare nella previsione dell’andamento.

Due sono i tipi di analisi: tecnica e fondamentale. La prima utilizza i dati di mercato e gli andamenti passati per poter l’andamento futuro dei prezzi. L’analisi fondamentale avviene analizzando i dati macroeconomici, serve invece per impostare la strategia per poter definire previsioni più attendibili.

Conto demo

Per imparare a muoversi nelle operazioni si può utilizzare un conto di prova gratuito ed illimitato. Molti dei siti offrono questa possibilità anche se avrà un periodo limitato.

Opzione Call (Up)/Opzione alto

Si sceglie quando si prevede un rialzo dei prezzi alla scadenza dell’ordine.

Opzione Put (Down)/ Opzione Basso

Si prevede un ribassamento dei prezzi alla scadenza dell’ordine.

Prezzo iniziale (Strike Price)

E’ il prezzo al momento dell’acquisto dell’asset che verrà poi confrontato con il prezzo di chiusura
che l’investimento avrà al momento del raggiungimento della scadenza.

Prezzo corrente

E’ il prezzo che ha l’asset nel momento in cui lo state analizzando.

Strategia

Come in ogni cosa, bisogna studiare un piano di azione per poter ottenere dei profitti, generalmente si utilizzano strategie che diminuiscano i danni e aumentino i profitti.

Percentuali di pagamento (rendimento o payout)

Al momento della previsione dell’opzione binaria si viene informati della percentuale che si guadagnerà dall’investimento; a seconda del broker utilizzato e dal commercio selezionato le percentuali di rendimento possono andare da un minimo del 65% fino ad un massimo di 90%.

Strumenti di Trading

Sono grafici e informazioni utilizzati per svolgere le analisi preventive atte ad aiutare nell’affrontare le decisioni come la scelta della strategia e i giusti investimenti. Anche gli strumenti vengono offerti da ogni broker ma più la loro qualità è migliore maggiore sarà la loro offerta di servizi gratuiti.

Trading di opzioni

Dopo le analisi, dopo le strategie, è arrivato il momento di passare all’acquisto vero e proprio attraverso un contratto che si basa su una previsione al rialzo o al ribasso. Il tutto avviene sempre attraverso un broker e operando sulla piattaforma del suo sito internet.

A questi termini, che sono sicuramente i più frequenti e quelli in cui vi imbatterete con più facilità, vanno aggiunte una serie di vocaboli, magari più intuitivi o meno frequenti, che posso sempre tornarvi utili per non lasciare niente al caso durante i vostri approcci alle opzioni binarie; vediamo quali sono.

Opzione Binaria Tocca o Non Tocca (Touch or No Touch)

L’investitore deve prevedere se l’asset preso in esame raggiungerà o meno la previsione data dal Broker.

Opzione Range / Opzione Intervallo

In questo caso l’investitore deve rispondere alla domanda: l’asset rimarrà in questo intervallo (range) di prezzo o non riuscirà a restare nei margini? Anche in questo caso, come in tutti gli altri, l’investitore sarà “in the money” se la sua previsione sarà corretta e “out the money” in caso contrario.

Importo minimo/massimo

Si tratta dell’importo che può essere investito sulla singola ozione binaria. Generalmente il range va da un minimo di 10-20 EUR ad azione fino ad un massimo di 5000-10.000 EUR. Anche questa voce può subire delle variazioni (fino ad arrivare a 50.000 euro) per i broker più grandi. o addirittura 50.000 EUR per I Broker più grandi ed importanti.

Rollover

alcune piattaforme hanno un’opzione extra, tra cui il rollover (non sempre chiamata così, può avere altri nomi identificativi) che consiste nel poter manipolare la scadenza dell’ordine prorogandola.

Double Up

Anche questa non è una funzione che si trova su tutte le piattaforme e può avere vari nomi.
Il suo compito è molto semplice e, come suggerisce il “double”, consiste nel raddoppiare l’investimento fatto sull’asset. E’ bene specificare che non tutte le piattaforme lo applicano alla stessa maniera: su alcune vi permetterà di aumentare la somma investita sull’opzione binaria aperta in precedenza, su altri invece farà si investire la stessa cifra con las stessa scadenza sull’asset gia acquistato, ma ad un prezzo diverso.

Early Closure

Anche in questo caso il servizio non è sempre disponibile, ed ha lo stesso nome, e varia tra i vari broker.
Se presente, vi permetterà di effettuare una chiusura anticipata dell’ investimento per poter limitare eventuali perdite o approfittare dell’obiettivo raggiunto e prendere quindi i propi profitti.

Boundary

Ha lo stesso principio del “range”, ovvero chiede all’investitore se prevede che il prezzo scelto dell’acquisto resterà all’interno o uscirà da un determinato intervallo di prezzo.

Volatilità

Non è altro che l’andamento del mercato, dei prezzi e le loro variazioni.

Bonus

E’ uno stimolo extra che viene dato dai broker dopo l’iscrizione alla piatttforma. Altre volte possono essere invece delle promozioni o offerte per aver fatto conoscere la piatatforma ad un amico che si è conseguentemente poi iscritto ad essa.

Robot

Un ulteriore aiuto costituito da particolari software utilizzabili nelle opzioni binarie per poter procedere automaticamente e automatizzato e conoscere gli andamenti dei mercati per eventuali investimenti futuri.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.