Postepay Saldo: Quali sono i modi per visualizzarlo?

Il saldo della Postepay può essere verificato da parte vostra in quattro modi completamente diversi, ognuno dei quali molto semplice da mettere in pratica.

Vediamo ora come bisogna procedere per conoscere il residuo presente nella propria carta.

Il metodo classico per conoscere il saldo Postepay

Il primo metodo classico per conoscere il saldo residuo della propria Postepay consiste semplicemente nel recarsi presso lo sportello ATM delle Poste e seguire una procedura abbastanza veloce che però deve essere svolta con attenzione in modo tale da prevenire eventuali errori che possono rendere impossibile visualizzare questo genere di informazione.

Per sfruttare questa metodologia per visualizzare il saldo della Postepay occorre inserire la vostra carta, indipendentemente che sia l’Evolution oppure quella classica gialla, non appena l’apposito inserto dello sportello assume una colorazione verde, ovvero la luce inizia a lampeggiare: questo semplice dato permette di inserire la carta stessa in quanto il macchinario è pronto a leggere la vostra Postepay.

Una volta che la carta viene introdotta nello sportello dovrete scegliere la voce Operazioni e successivamente premere sul tasto Saldo: in questo modo potrete accedere al residuo presente nella vostra Postepay.

A questo punto avrete ben due opzioni sulla quale far ricadere la vostra scelta, ovvero potrete decidere di visualizzare il saldo residuo della vostra carta sul display dello sportello oppure puntare sulla stampa della ricevuta: dopo aver effettuato la scelta che risponde alle vostre domande non dovrete fare altro se non ritirare la vostra Postepay ed eventualmente conservare lo scontrino della ricevuta.

Tale metodo è quello classico che vi consente di avere un dato aggiornato all’ultima richiesta di operazione, ovvero il vostro saldo sarà aggiornato all’ultima spesa o accredito effettuato.

Il secondo metodo classico per visualizzare il saldo Postepay

Il secondo metodo che vi permette di visualizzare il saldo della vostra Postepay consiste nel recarvi presso l’ufficio postale e richiedere all’addetto la documentazione che riguarda questo aspetto della vostra carta.

In questo frangente dovrete fare la fila allo sportello postale selezionando la voce del tagliando della fila Operazione Unica: questa non vi permetterà solo di effettuare i pagamenti oppure altre operazioni contabili ma, al contrario, vi consente di ottenere questo genere di documenti.

Quando spetta il vostro turno non dovrete fare altro se non recarvi presso lo sportello della Posta e richiedere all’addetto l’estratto conto della Postepay: per fare in modo che tale procedura possa essere svolta in modo corretto e sicuro dovrete fornire il numero della Postepay all’addetto e successivamente consegnargli il vostro documento d’identità, qualora questo dovesse essere richiesto da parte dell’addetto dello sportello.

L’operazione sarà completamente gratuita e anche in questo caso potrete sfruttare la ricevuta che vi consente di valutare attentamente quale sia il saldo residuo della vostra carta prepagata: il documento sarà ovviamente aggiornato alla vostra ultima operazione contabile.

Il saldo della Postepay e il sito web

Un metodo maggiormente semplice che vi permette di visualizzare il saldo della vostra Postepay consiste nel registrarvi sul sito della Posta e collegare la vostra carta, in modo tale che possiate sfruttare il portale come una piattaforma della banca, dove è possibile usufruire di diversi servizi tra i quali è presente anche quello di consultazione del saldo residuo della vostra Postepay.

La procedura di registrazione non è complessa e il primo passaggio consiste nel recarvi nella parte superiore dello schermo del sito e premere sul tasto registrati: il procedimento successivo consiste nell’inserire tutti i dati personali che vi vengono richiesti nello stesso portale in modo tale che possiate creare il vostro profilo.

Dovrete quindi scegliere una mail e inserire anche il numero di telefono associato alla Postepay, in quanto verrà mandato un SMS con un codice di controllo sullo stesso per verificare la vostra identità: una volta che il vostro profilo è completato e avete confermato tutti questi dati dovrete procedere con l’inserimento della carta stessa sul portale della Posta.

In questo caso dovrete inserire il numero, nonché la tipologia di carta, per poi procedere con l’inserimento della data di scadenza e codice di sicurezza della vostra Postepay: in questo caso troverete questa informazione nella parte posteriore della carta, ovvero le tre cifre che sono presenti nella parte sinistra sul retro della stessa.

Una volta che avete inserito tutte le informazioni dovrete convalidare la procedura e recarvi sulla voce Saldo Movimenti Postepay, presente nella schermata principale del sito delle Poste, che vi permette di accedere appunto alla sezione dedicata interamente alla vostra Postepay.

Scelta questa voce avrete il compito di scegliere quale Postepay vi interessa: potrete registrare diverse carte prepagate all’interno del profilo stesso e poi scegliere quella di cui volete visualizzare l’estratto conto e il saldo.

Svolta anche questa operazione procedete e attendete il caricamento della pagina successiva, nella quale è possibile vedere una tabella dove sono riportati il saldo contabile e il residuo, la lista movimenti e altre informazioni che riguardano la Postepay.

Pure in questo caso potrete avere la sicuezza che il saldo che andrete a visualizzare sia quello effettivo aggiornato all’ultimo movimento che avete effettuato con la vostra carta.

Tutte queste operazioni possono essere svolte anche dal dispositivo mobile, dopo aver effettuato il login sul portale e aver selezionato la carta di cui vi interessa conoscere l’estratto conto e il saldo.

Il quarto metodo per visualizzare il saldo Postepay

Per visualizzare il saldo della vostra Postepay avrete anche un ulteriore metodo che potrà essere sfruttato senza alcun tipo di errore o imprecisione e che vi permette di ottenere questo dato in modo abbastanza rapido.

In questo caso si parla di sfruttare la pratica applicazione mobile della Postepay, ovvero Postemobile: per prima cosa cercate l’applicazione sul vostro store del dispositivo mobile in modo tale che possiate procedere con l’effettuare il download sul vostro dispositivo mobile.

Svolta questa prima procedura dovrete entrare sull’applicazione e procedere con la configurazione dello stesso account, in modo tale che questo possa essere collegato sia a quello della vostra Postepay che a quello del profilo che avete creato sul portale della Posta.

Per svolgere tale operazione potrete scegliere se effettuare il login sull’applicazione sfruttando i dati della Posta, ovvero quelli che avete adoperato in fase di registrazione, oppure inserendo il numero e le altre informazioni della vostra Postepay.

In alternativa dovrete procedere con al creazione del vostro account, operazione molto simile a quella che avete svolto sul portale della Posta: inserite quindi i vostri dati personali e successivamente procedete con l’aggiunta della vostra Postepay sull’applicazione, in maniera tale che i diversi dati possano essere analizzati dall’applicazione che vi consentirà poi di accedere alle diverse voci, compresa quella del saldo.

Terminata l’operazione di configurazione dovrete semplicemente scegliere la vostra Postepay nella lista di quelle che avete registrato e successivamente procedere con la visualizzazione del salto: anche in questo caso potrete analizzare i diversi movimenti che sono stati svolti sfruttando la Postepay.

Ecco quindi quali sono i diversi metodi che vi consentono di conoscere il saldo residuo della vostra Postepay, sia classica che Evolutione e anche le altre tipologie.

ISAE – il Team

L’attività SEO su Isae.it è gestita dalla Fattoretto srl.

Per contattare il team di Isae.it e richiedere informazioni basta andare nella pagina contatti, che potrai trovare cliccando qui.

Disclaimer

Tutte le informazioni presenti nel sito isae.it sono da intendere a puro scopo informativo e NON rappresentano in alcun modo consigli o indicazioni finanziarie. Gli Autori ed i titolari di isae.it non possono garantire il successo delle strategie suggerite e non si assumono la responsabilità per le scelte e gli investimenti fatti dai lettori.

ISAE- Istituto Studio Analisi Economica

L’ISAE prosegue le inchieste congiunturali sui consumatori e sulle imprese già svolte dall’ISCO, garantendone la continuità scientifica, per quel che riguarda le serie storiche dal 1982. Le indagini sono svolte nell’ambito di uno schema armonizzato in sede europea, che ne consente la comparazione con quelle realizzate da altri analoghi Istituti comunitari (come l’Institut National de la Statistique et des Etudes Economiques – INSEE in Francia e l’Institut fűr Wirtschaftsforschung – IFO in Germania).

Copyright 2018 Isae.it di Fattoretto srl – P.iva 04245770278

L’attività SEO su Isae.it è gestita da www.massimofattoretto.com.