Prestito Postepay Evolution: Come ottenere un prestito sulla Postepay

Con il prestito Postepay Evolution ottenere un finanziamento è facile e veloce. Vediamo cosa occorre per vedersi accreditare sulla prepagata la somma richiesta.

Cos’è Postepay Evolution

Prestito Postepay Evolution ha rivoluzionato il modo di chiedere un finanziamento. A volte per realizzare un sogno non occorrono grandi somme di denaro, però la difficoltà di mettere da parte il denaro desiderato per soddisfare la propria esigenza presenta molte difficoltà.

Postepay Evolution è una prepagata che consente di farsi accreditare da Poste Italiane piccole somme di denaro da restituire a lungo termine in piccole rate mensili.

Grazie a questo strumento di finanziamento programmare una vacanza non diventa un desiderio irraggiungibile. Prima di spiegarvi come si fa a richiedere un prestito con la carta distribuita da Poste Italiane, è necessario conoscere le caratteristiche di questo prodotto che oramai è entrato nell’uso quotidiano.

Postepay Evolution da qualche tempo ha soppiantato la tradizionale Postepay. Possederla ha i suoi vantaggi, primo fra tutti la possibilità di farvi accreditare lo stipendio o la pensione in quanto dotata di IBAN.

Infatti è proprio questo codice che trasforma la Postepay Evolution in un conto postale e diventa un mezzo perfetto per emettere bonifici, domiciliare le utenze, pagare i caselli autostradali, fare acquisti, accedere a piccole somme di prestito e altro. Postepay Evolution vi permette di fare acquisti online e nei negozi di tutto il mondo convenzionati Mastercard.

Se l’esercizio commerciale è dotato di POS, per pagare è sufficiente avvicinare la carta al dispositivo informatico. Oltretutto per le spese inferiori a 25€ non è richiesto digitare il PIN e tanto meno firmare la ricevuta.

La carta può essere ricaricata direttamente allo sportello dell’ufficio postale, dal sito Poste, attraverso l’app Postepay, da casa, con una sim o in altri punti vendita.

Potete versare la somma in contanti, oppure prelevando il denaro da un’altra carta Postepay, da una carta Postamat Maestro o da qualsiasi altra carta Bancoposta purché sia abilitata. La carta va richiesta presentandovi di persona all’ufficio postale più vicino a voi.

Come ottenere il prestito Postepay Evolution

Con prestito Postepay Evolution potete realizzare ogni vostro piccolo desiderio, dall’acquisto dell’elettrodomestico tecnologico alla vacanza, dalle cure mediche ai mobili d’arredo.

Un mini importo che vi permette di gestire in comodità piccoli pagamenti che interessano voi o la vostra famiglia. Per poter sottoscrivere la richiesta di prestito dovete recarvi in uno degli uffici postali dislocati sul territorio nazionale e prenotare un appuntamento con un consulente.

Il giorno stabilito vi recate in ufficio dove personale qualificato ascolterà la vostra richiesta e vi proporrà la soluzione più adatta alle vostre esigenze. La richiesta del prestito non può essere gestita online, l’unica maniera per attivarla è presentarsi direttamente all’ufficio postale.

Per richiedere il prestito dovete avere un’età compresa tra i 18 e 76 anni, risiedere in Italia, avere un reddito da pensione o da lavoro documentato e prodotto in Italia, e possedere la carta Postepay Evolution.

Non è necessario essere titolari di conto corrente Banco Posta. Per la richiesta del prestito occorre presentare il documento di riconoscimento valido, la tessera sanitaria e il documento che attesta il reddito.

Se siete cittadini stranieri dovete aggiungere il passaporto, la carta o il permesso di soggiorno valido, dimostrare che siete residenti in Italia da almeno 12 mesi se siete un lavoratore dipendente, oppure 36 mesi se siete un lavoratore autonomo.

Inoltre occorre un documento, tipo la busta paga, che attesta che lavorate in Italia presso lo stesso datore di lavoro almeno da 12 mesi consecutivi.

E’ possibile richiedere fino a 3 mila euro che saranno accreditati direttamente sulla Postepay Evolution al momento dell’approvazione. Il costo per emettere la carta Evolution è di 5€, il canone annuo è di 10€.

Rimborso, recesso e estinzione anticipata

Rimborsare il prestito è molto semplice e poco impegnativo poiché Poste Italiane richiede il pagamento di piccole rate da dilazionarsi in 22 mesi. Il rimborso è mensile con addebito sulla carta Postepay Evolution o su Bancoposta se siete titolari del conto.

Nel caso in cui decideste di restituire la somma in anticipo, non sono previsti oneri da pagare e non sarete soggetti a nessuna penale. Se all’improvviso avete un ripensamento e volete recedere dal finanziamento, lo potete fare entro il 14° giorno successivo alla data di erogazione del prestito.

E’ un prestito senza busta paga?

Come abbiamo anticipato il prestito Postepay Evolution può essere erogato anche a soggetti sprovvisti di busta paga, ma questo non significa che non dovete fornire nessuna garanzia.

Se da una parte la mancata presentazione di una busta paga che attesta che siete un lavoratore e che percepite mensilmente uno stipendio può non essere un problema, dall’altra Poste Italiane vi chiede lo stesso di dimostrare di avere un reddito che possa derivare da un affitto, da un’assicurazione sulla vita, da titoli azionari e quindi di essere in grado di sostenere il pagamento delle rate da rimborsare.

Quando il prestito viene rifiutato

Purtroppo ci sono casi in cui il prestito Postepay Evolution viene rifiutato. I criteri di valutazione per cui una richiesta venga accolta o meno non dipende direttamente da Poste Italiane, ma da un istituto di credito esterno, in questo caso è Compass che valuta la capacità di solvibilità del cliente facendo i dovuti controlli.

La domanda viene compilata all’ufficio postale, ma sarà la finanziaria Compass, una volta in possesso, verificare se il cliente ha i requisiti per ottenere il prestito, quindi le domande presentate da persone protestate e da cattivi pagatori saranno sicuramente respinte.

Altri elementi che concorrono a bocciare la richiesta del mimi prestito sono: se già state ricevendo un altro prestito oppure percepite un sussidio di disoccupazione. Se la vostra situazione reddituale non è stabile, la probabilità di farsi assegnare il prestito è nulla.

Vantaggi e svantaggi

Per i titolari di Postepay Evolution il mini prestito rappresenta una buona soluzione per fronteggiare piccole spese. In pochi giorni potete ottenere il finanziamento, inoltre mostrando le dovute garanzie anche disoccupati e stranieri possono accedere al credito.

La cifra massima da richiedere è di 3mila euro, non tanto, ma facile da gestire soprattutto per affrontare qualche spesa imprevista.

A livello di costi sicuramente è molto più economico rispetto ad altre tipologie di piccolo finanziamento, su questo lato è molto competitiva. Il maggiore svantaggio è non poter gestire la domanda online. Un aspetto che Poste Italiane non dovrebbe trascurare soprattutto perché i suoi migliori concorrenti forniscono ai propri clienti questa tipologia di servizio.

Prestito Postepay Evolution: anticipazioni 2019

Prestito Postepay Evolution anche nel 2019 continuerà ad erogare il credito, fino ad ora resta una delle migliori opportunità per richiedere un prestito.

Il TAN non avrà nessuno costo e gli interessi saranno recuperati sulla rata mensile confermando la capacità di mantenersi competitiva per quanto concerne i costi.

La politica di Poste Italiane anche per il 2019 sarà quello di offrire con il prestito Postepay Evolution un offerta in alcuni casi più conveniente da quella proposta dai suoi competitor.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *